A Granatari la fontana che racconta la Messina che fu, il Comitato: "De Luca pensi al suo restauro"

Un vero e proprio monumento di fine '800 poco valorizzato. Nonostante l'ok di Soprintendenza e Comune nessun intervento è stato ancora fatto. La lettera di Giovanni La Rosa in rappresentanza dei residenti della zona nord

C'è un gioiello a Granatari che racconta la Messina prima del terremoto, ma per troppo tempo è stato in preda al degrado e all'abbandono. E' la storica fontana realizzata a fine '800 trasferita da piazza del Popolo nel villaggio della zona nord subito dopo il sisma. 

A dedicare attenzione al momumento è il Comitato Messina Nord che già lo scorso marzo aveva chiesto la riqualificazione della fontana, ricevendo anche il benestare della Soprintendenza e dello stesso Comune tramite l'assessore Dafne Musolino. Le premesse c'erano tutte, ma al momento nessun intervento è stato realizzato.

Il Comitato torna quindi sull'argomento e chiede al sindaco De Luca di fare qualcosa anche per questa fontana così come sta già facendo per altri impianti cittadini. "Non vogliamo il 'miracolo'  della riattivazione - precisa Giovanni La Rosa - magari iniziamo da cose fattibilissime e immediate come ad esempio eliminare la cartellonistica stradale che nasconde in parte la fontana e installare dei fari a Led per illuminarla. E chi sa magari troviamo anche qualche imprenditore locale che vuol regalare la scritta 'benvenuti a Torre Faro' da installare, che biglietto da visita in attesa della bandiera blu".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Sarà seppellito a Cinquefrondi Alessandro Aimola, il Volontariato messinese in Cattedrale

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

Torna su
MessinaToday è in caricamento