Servizi, pulizia e card multiuso: Comune e Partecipate in campo per una Messina a misura di crocerista

Il 30 marzo giungeranno in porto tre navi e 75000 turisti. Palazzo Zanca punta a percorsi attrezzati, tecnologia e infopoint. Nuovi controlli sulla tassa di soggiorno e riqualificazione della riserva di Ganzirri

Un patto per rendere Messina a misura di crocerista. E' quanto stipulato virtualmente oggi a Palazzo Zanca tra l'amministrazione comunale e le società partecipate. Ognuno darà il proprio contributo per migliorare l'offerta e l'esperienza generale di chi si ritrova in visità in città.

Il prossimo 30 marzo la prima prova da superare. Arriveranno in porto, infatti, tre navi da crociera che porteranno in città almeno 7500 turisti. 

La prima novità riguarda la realizzazione di una card integrata che si chiamerà “Visit Me”, il cui acquisto consentirà al turista l’utilizzo di tutti i mezzi di trasporto che saranno messi a disposizione dal trasporto pubblico locale, ma anche di bici, motorini e auto elettriche, una serie di sconti con gli esercizi commerciali che saranno convenzionati con l’iniziativa della card “Visit Me”.

Sono stati previsti tre infopoint a Palazzo Weigert, Palazzo dei Leoni e Cristo Re, e in previsione uno a Piazza Cairoli e un altro a Torre Faro; un regolamento per gli spazi per l’offerta di servizi turistici, affinché si disciplini dove saranno collocati vari stand, l’offerta di tour, visite guidate, escursioni e anche la sistemazione delle carrozze, garantendo i punti luce, acqua e ombra.

Per rendere ancora più accessibile il centro storico, il Comune punta anche ad una nuova segnaletica e cartelloni dotati del dispositivo QR Code in modo tale che il turista, inquadrando il codice, riceverà informazioni in tempo reale sul monumento che sta visitando o sul percorso compiuto. Si garantiranno tragitti puliti con accessibilità per i portatori di handicap in modo tale da eliminare le barriere architettoniche, che talvolta frenano i turisti e non consentono di completare i percorsi.

Più controlli alla tassa di soggiorno

Palazzo Zanca ha inoltre intenzione di avviare il  monitoraggio della tassa di soggiorno incrociando i dati anche con la questura relativamente alle denunce dei soggiorni negli alberghi e nelle attività recettive.

Si punta ai laghi di Ganzirri

In programma la realizzazione di percorsi naturalistici sulla riserva naturale dei Llaghi di Ganzirri, offrendo ai turisti la possibilità di fare gite nelle barche o nelle carrozze, utilizzando queste ultime quindi non solo nel centro storico, ma anche nella zona nord della città.

Il nuovo sito dedicato al turismo

Sarà pronto anche il nuovo sito Agorà dedicato al turismo con una serie di informazioni scaricabili su un’app. Il turista potrà anche scegliere uno dei cinque percorsi previsti dalle cartine distribuite al terminal e negli infopoint. “Il progetto Agorà – ha detto l’assessore Previti – è in assoluta sinergia con quanto programmato nell’ambito del Pon Metro Asse 1 ed è un laboratorio virtuale che leggerà attraverso mappe interattive quanto di magnifico la città offra ai turisti e ai residenti nell’ottica del patrimonio culturale, enogastronomico, artistico. Noi, entro la fine del mese, renderemo visibile alla cittadinanza questo laboratorio virtuale, partecipato da tutti, che si chiamerà Agorà e grazie alla sinergia con l’assessore Caruso abbiamo riempito di contenuti straordinari quella che è la nostra offerta, mettendo in rete itinerari mai sfruttati. Finalmente Messina ha una chiave di lettura diversa dal solito che renderà merito al suo patrimonio straordinario fino ad adesso poco conosciuto”.

“Per la prima volta – hanno spiegato gli assessori Caruso e Musolino – un’intera amministrazione comunale e le società partecipate lavorano insieme al fine di offrire un’accoglienza degna della città di Messina per la nuova stagione turistica e crocieristica”.

Le zone interessate dalla riqualificazione

Le aree interessate al decoro urbano sono Passeggiata a Mare, le vie Vittorio Emanuele e Garibaldi (Prefettura – piazza Cairoli), le piazze Unione Europea, Cairoli, Duomo e Cavallotti; via Consolato del Mare, Piazza Antonello, via Sant’Agostino, Piazza Basicò (Fontana Falconieri); via Dina e Clarenza, Montalto, Circonvallazione, Cristo Re; Piazza Basicò, via Rocca Guelfonia, via delle Carceri, PalaTracuzzi, Cristo Re; Piazza Cairoli, via Tommaso Cannizzaro, Corso Cavour, Duomo e via I Settembre. Saranno attenzionati quindi nel centro storico, nell’area compresa tra la Passeggiata a Mare e Piazza Cairoli, l’illuminazione, la distribuzione di acqua potabile, l’arredo urbano, la pulizia, i mezzi di trasporto e altri servizi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono sola in casa, non mangio da cinque giorni", i messaggi choc degli anziani messinesi durante il coronavirus

  • Crescono i contagi di Coronavirus, in Sicilia più morti che guariti: deceduto un 55 enne messinese

  • Coronavirus, rabbia social di Giuliana De Sio per i contagi: “Scellerati mi danno dell'assassina”

  • Dipendente al centro commerciale di Tremestieri con la febbre: disposte le quarantene

  • Il capo della polizia ferma De Luca: "Vietato l'uso dei droni"

  • Orrore a Furci, studentessa di Medicina strangolata dal compagno

Torna su
MessinaToday è in caricamento