“Metro Trekking”, mappe per esplorare le isole Eolie nei loro angoli più remoti

Sette guide cartacee per muoversi con facilità in tutte le isole rigorosamente a piedi. Esperimento editoriale partito da Alicudi ad opera di una coppia stregata dalla bellezza dei luoghi

Un lembo di terra incastonato nell’affascinante arcipelago delle Eolie, una piccola isola in cui il tempo sembra essersi fermato, niente strade, niente automobili, soltanto gradini e mulattiere, un paradiso in terra in cui lo spettacolo della natura  trionfa nel suo splendore, stiamo parlando di Alicudi. Proprio da questa piccola isola parte un progetto coraggioso ed interessante, teso a far decollare il turismo tutto l’anno e non solo durante il periodo estivo e volto a fornire una documentazione dell’area dapprima  inesistente.

Qui grazie all’iniziativa della casa editrice Arbatus con sede nell’isola  nascono le mappe “Metro Trekking”,  sette guide cartacee  per muoversi  con facilità in tutte le isole, Alicudi, Filicudi, Salina, Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, rigorosamente a piedi.  Non mancano le sezioni dedicate con informazioni utili su come arrivare, dove dormire e mangiare, vengono inoltre indicati gli itinerari consigliati e i  prodotti tipici da provare. Al loro interno trovano spazio anche le informazioni su storia, natura e curiosità legate alle tradizioni popolari  di questi luoghi magici.

“Abbiamo realizzato queste mappe per far scoprire  il territorio via terra e per far conoscere il vero cuore delle isole- spiegano l’ imprenditore Aldo Di Nora e la compagna spagnola Mar Aumente, fondatori della casa editrice e promotori dell’iniziativa- il test è partito proprio da Alicudi che non ha strade ma gradini , abbiamo pulito i sentieri ed indicato la segnaletica da seguire”. Per i  fondatori  trasferirsi sull’isola è stata una scelta. Lui vicentino per trent’anni impegato  in una multinazionale è  arrivato  nel 1976 perché affascinato dal posto, lei laureata e ballerina di flamenco giunta per caso in questi luoghi  è rimasta stregata dall’incanto dell’isola e ha deciso di rimanerci.  In una struttura di  fronte al mare i due hanno realizzato la casa editrice dedicata ai turisti del mondo in un ambiente tranquillo e suggestivo. Due persone che hanno deciso di investire nell'isola  in quanto ogni giorno si nutrono della bellezza delle piccole cose.

Dopo l’esperimento di Alicudi, che ha innescato l’interesse delle agenzie di settore  portando  turisti anche da tutto il mondo  tra cui tedeschi e francesi, nel 2018  arriva la pubblicazione completa delle guide per tutte le isole.  Gli itinerari vengono segnalati come le linee di una metropolitana. Ad indicare ogni sentiero un colore e un numero, con tanto di svincoli e fermate. Viene indicato il tempo necessario per ogni tragitto, insieme alle difficoltà di percorso e alle coordinate GPS di partenza e arrivo. Al loro interno sono contenute descrizioni dei siti di importanza storica e naturalistica. Le mappe sono tradotte in quattro lingue  italiano, inglese, francese e tedesco e nascono da una mappatura ad hoc effettuata direttamente sul campo. Le isole con le loro bellezze naturalistiche mozzafiato rappresentano il luogo ideale da scoprire anche durante la stagione mite e non solo  in estate. Luoghi in cui la natura è rimasta intatta, pesaggi   intrisi  di colori e profumi ricchi di storia con siti archeologici  risalenti all’età del bronzo, pronti a conquistare i visitatori di tutto il mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle corse intorno al lago di Ganzirri all'esordio in serie A contro l'Inter: la favola di Massimiliano Mangraviti

  • Incidente sull'autostrada Messina-Palermo, è morto il musicista Claudio Paci

  • Cocaina nascosta nell'airbag, acciuffato il broker della droga: ha 71 anni

  • Musicisti sotto choc per la morte di Claudio: "Potevo esserci io al suo posto"

  • Brutto incidente ad Antillo, ma l'ambulanza di Letojanni è rotta: soccorsi dopo un'ora e senza medico a bordo

  • Incidente nella notte sull'autostrada Messina-Palermo, morto un musicista

Torna su
MessinaToday è in caricamento