Sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, scattano gli arresti

Cosimo Alvaro, dovrà espiare un residuo pena di tre anni dopo la sentenza della Corte di Appello di Reggio Calabria per i reati di turbata libertà degli incanti ed estorsione

E' statao arrestato ieri dai poliziotti della Squadra Mobile, Cosimo Alvaro, originario di Sinopoli (Rc), 55 anni, pregiudicato, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Messina.

L’uomo, destinatario del provvedimento emesso l’11 settembre scorso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Reggio Calabria, dovrà espiare un residuo pena di anni 3, mesi 1 e giorni 25 di reclusione, poiché ritenuto colpevole dei reati di turbata libertà degli incanti ed estorsione. Reati commessi tra la fine del 2007 e i primi mesi del 2008 a Reggio Calabria.

L’arrestato è stato trasferito presso la locale casa circondariale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente tra auto e moto, ragazzino falciato sul marciapiede

  • Incidente in autostrada, tir travolge auto: ferite due donne

  • Il calvario di Gianluca Trimarchi sta per finire, tra due mesi previsto il ritorno a Roccalumera

  • Incidente sul lavoro a Lipari, operaio colpito da un gancio in pieno volto: è in gravi condizioni

  • Cgil in lutto, è morto il segretario Fillea Enzo Cocivera

  • Sorpresi a fare sesso in piazza Repubblica: multa e daspo per una coppia focosa

Torna su
MessinaToday è in caricamento