Duplice omicidio di Ucria per un parcheggio, arrestato Salvatore Russo

Il ventinovenne di Paternò ha confessato agli inquirenti al carcere di Gazzi. La lite per il posteggio non è nata la notte di ferragosto ma si contendevano lo stallo nella piazzetta da settimane. La vittima Antonino Contiguglia, aveva numerosi precedenti penali

Salvatore Russo

E' Salvatore Russo, 29 anni, di Paternò, l'uomo che ieri sera ha sparato ad Ucria, uccidendo Antonino e Fabrizio Contiguglia, 62 e 27 anni e ferito un terzo parente, Salvatore, di 47 anni, ora ricoverato al Papardo per un intervento chirurgico a seguito della sparatoria.

L'uomo, interrogato in queste ore in carcere, ha confessato e raccontato la sua verità all'origine dello scontro.

E' certo si sia trattato di una lite per il parcheggio ma non di un scontro nato sul momento. Da qualche settimana, infatti, si contendevano il posteggio nella piazzetta di Ucria, dove il giovane di Paternò trascorreva le vacanze e dove abitavano i Contiguglia, in particolare Antonino noto alle forze dell'ordine, arrestato dieci anni fa e che aveva già scontato una condanna per l'inchiesta di mafia Mare Nostrum.

Gli animi si erano sempre più infervorati fino alla sera di ferragosto quando l'uomo ha sparato e poi si è barricato nella sua casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteri e magie dello Stretto, è tornata la Fata Morgana

  • Morte Provvidenza Grassi, maxi risarcimento ai familiari e condanne per tre funzionari del Cas

  • Incidente stradale vicino Villa Dante, tra i feriti un bimbo

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Comune di Tortorici nella bufera dopo gli arresti per mafia, “Andiamo avanti per il bene del paese”

  • Omicidio Musarra, dopo il rischio aggressioni l'avvocato di Ioppolo chiede di spostare il processo

Torna su
MessinaToday è in caricamento