Imbarcazione in avaria a Brolo, salvati dalla Guardia Costiera

Un guasto al motore e momenti di paura ma è finito bene con i soccorso della Motovedetta. Le raccomandazioni per le emergenze in mare

Imbarcazione da diporto in avaria nelle acque antistanti il litorale di Brolo. Sono stati  soccorsi dalla motovedetta SAR CP 832 della Guardia Costiera che è intervenuta per prestare soccorso ed assistenza all’unità in difficoltà dopo una segnalazione all’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello.

E' accaduto ieri pomeriggio. Giunto sul posto ed accertato il buono stato di salute degli occupanti del mezzo, il personale militare di bordo ha riscontrato il malfunzionamento dei motori che avevano lasciato l’imbarcazione in balia della corrente. Scortata in sicurezza al porto turistico di Capo d’Orlando, l’unità è stata ricoverata presso i locali cantieri navali per le riparazioni del caso, necessarie ai fini della convalida dei certificati di sicurezza di bordo.

Continua costante l’attività di vigilanza a mare e sul territorio da parte della Guardia Costiera nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro 2019 al fine di consentire a turisti e diportisti di vivere un’estate serena ed in piena sicurezza.

Sempre nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro, sia la Motovedetta SAR CP 832 sia la Motovedetta CP 566, impegnate nel pattugliamento a mare nel tratto di costa ricompreso tra Tusa e Brolo, hanno rinvenuto alcuni segnalamenti da pesca non consentiti, del tipo polpare, pericolosi per la navigazione in quanto non segnalati.

Rimossi dal mare per prevenire ogni fonte di pericolo connessa alla sicurezza della navigazione ed alla tutela delle risorse ittiche, gli attrezzi sono stati posti sotto sequestro a carico di ignoti ed il pescato, ancora vivo, reimmesso nell’ambiente marino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La guardia Costiera ricorda che per le emergenze in mare occorre contattare il numero 1530 e che è importante, per una navigazione sicura, curare costantemente l’efficienza del proprio mezzo, verificare le dotazioni di sicurezza ed imbarcare sufficiente carburante per la tratta da voler intraprendere con un significativo quantitativo di riserva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, l'ex tronista Munafò denuncia troppa superficialità a Milazzo: “Non toccate mio figlio”

  • Onda anomala travolge barca, quattro pescatori finiscono in mare

  • Falcone a lutto, non ce l'ha fatta Luca Minato ferito dall'esplosione della bombola di gas

  • Il teatro messinese piange la morte di Donatella Venuti

  • Incidente nella notte sulla Palermo-Messina, muore una 51enne: cinque i feriti

  • Incendio in abitazione sul Boccetta, residenti e vicini riescono a salvarsi

Torna su
MessinaToday è in caricamento