Dipendente al centro commerciale di Tremestieri con la febbre: disposte le quarantene

Si tratta di un lavoratore di “Paghipoco” del gruppo Rocchetta. L'azienda: “Lieve stato febbrile. In via del tutto preventiva e precauzionale adottate tutte le misure di sicurezza”

C'è allarme in queste ore per un possibile caso di Coronavirus al negozio alimentare di Paghi poco del centro commerciale di Tremestieri. Social impazziti avvisano di stare attenti e chiedono interventi anche per il resto del personale.

In realtà da una nota del gruppo Rocchetta si legge che “un nostro collaboratore, in servizio presso il Centro Commerciale di Tremmestieri Messina, faceva pervenire telematicamente presso i nostri uffici giusto certificato medico attestante un suo lieve stato febbrile. In considerazione di ciò, la nostra Azienda  continua la nota -  in via del tutto preventiva e precauzionale ha adottato tutte le misure di sicurezza che vanno dalla disposizione in quarantena del personale entrato in contatto col suddetto collaboratore, alla sanificazione dei locali come da protocollo stipulato tra Governo e organizzazioni sindacali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cauta anche la posizione dei responsabili del centro commerciali di Tremestieri. “Aspettiamo i risultati prima di inutili allarmismi per stabilire il da farsi”, spiega Domenco Rinaldi “si stanno seguendo le procedure previste”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Sarà seppellito a Cinquefrondi Alessandro Aimola, il Volontariato messinese in Cattedrale

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

Torna su
MessinaToday è in caricamento