Liquami dei vip nel lago di Ganzirri, l'amministratore del Complesso incriminato: "Accerteremo le responsabilità"

Vittorio Grosso, sott'accusa dell'amministrazione comunale per gli sversamenti nelle acque della Riserva, tenta di correre ai ripari annunciando ispezioni interne nelle mega ville con piscina. Nel mirino possibili ampliamenti abusivi con pozzetti “improvvisati”

L'ingresso della piscina chiusa al Giardino sui Laghi

Un centinaio di ville che si affacciano su Ganzirri e qualcuno che ha collegato un pozzetto delle acque meteoriche al lago grande. Solo che da quel tubo passano anche liquami. L'amministratore di condominio del complesso Giardino sui Laghi, messo sotto accusa dall'amministrazione comunale, non si tira indietro, vuol capire chi l'ha realizzato. Le accuse dell'assessore all'Ambiente Dafne Musolino trovano riscontro nell'ultime note dall'Agenzia regionale per l'Ambiente.

I dirigenti dell'Arpa Maria Angela Montanaro e la responsabile dei controlli Dora Maria Saladino hanno trasmesso il rapporto anche a polizia municipale e Guardia di Finanza sugli esiti dei campioni prelevati al condominio "Giardino sui Laghi" e precisamente dal pozzetto delle acque bianche posto in corrispondenza dell'ingresso nord come riportato nel verbale di campionamento del 12 agosto. Gli esiti analitici riferiscono che il campione analizzato è contaminato da refluo fognario per i parametri Cod, Bod, Azoto ammoniacale ed Escherichia coli. Che finisce nel lago grande di Ganzirri. L'amministratore di condominio del complesso è il dottore Vittorio Grosso, noto farmacista messinese, e suocero del professore Antonio Saitta, quest'ultimo candidato sindaco nel 2018 e tra gli avversari del primo cittadino Cateno De Luca con il quale negli ultimi mesi ha avuto "scontri" sulla stampa. 

Sia Grosso che Saitta abitano al Giardino dei Laghi. Grosso non si trincera: "Non sono un amministratore professionista, ma un amministratore interno del condominio votato all'unanimità, dopo aver lasciato l'attività di farmacista gli inquilini hanno voluto che tornassi ad amministrare il Complesso visto che già ero stato impegnato in questo compito anni fa, ho già deciso che da domani insieme a un tecnico verificheremo non solo i millesimi delle abitazioni per capire se qualcuno abbia ampliato negli anni le costruzioni ma anche se questo pozzetto incriminato stia contaminando il lago e soprattutto chi lo abbia realizzato, i controlli del Comune, voglio dire, hanno riguardato la piscina e al condominio, come vi ha riferito mio genero, non è stato notificato nulla, noi non ci tiriamo indietro e verificheremo tutto quanto anche per accertare le responsabilità singole che non debbono ricadere su chi non ha colpe".

Saitta ha fatto sapere, da inquilino, che al condominio l'amministrazione non ha ancora trasmesso nulla di ufficiale, la Musolino al termine della riunione operativa di venerdì a Palazzo Zanca aveva annunciato un procedimento amministrativo del dipartimento contro il Complesso, per avere in possesso le prove che ll pozzetto delle acque all'interno del Giardino sui Laghi sia collegato con lo scarico al lago e soprattutto che sta inquinando la piattaforma lacustre che fa parte della Riserva di Capo Peloro.

Secondo quanto si apprende, inoltre, il Complesso Giardino sui Laghi, uno dei complessi più “in” di Messina - un centinaio di ville lussuose con piscina abitate soprattutto d'estate da professioni, imprenditori e politici - ha già subìto in passato due verbali di contravvenzione per presunte irregolarità degli scarichi fognari di 100mila euro e di 17.230 euro, il primo annullato dopo i giudizi davanti al tribunale e alla Corte d'Appello, il secondo respinto nel 2016 in primo grado e pendente in Appello. La procura aveva anche avviato vari procedimenti penali contro gli amministratori pro tempore del condominio per vicende relative a sversamenti nel lago di Ganzirri. La piscina utilizzata dal condominio, che a quanto pare non è di proprietà del Complesso ma concessa in uso dalla ditta costruttrice che ne conserva la titolarità, è stata chiusa a tempo determinato per le verifiche del caso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca a caccia di prostitute, tra i clienti anche un avvocato: multe fino a 40mila euro

  • Anziana picchiata, derubata e violentata: fermati due minori da “Arancia meccanica”

  • Fiamme alla Raffineria di Milazzo, torna la paura

  • Clan di Giostra senza regole, la moglie del boss al figlio: "L'hai fatta grossa, vattene via da Messina"

  • Alessandra Mirti Della Valle e Aurelio De Luca, matrimonio dell'anno al Monte di Pietà

  • Scontro tra un ciclista e un pedone, 17enne perde un rene

Torna su
MessinaToday è in caricamento