Reagisce ai controlli degli agenti e aggredisce un passante, finisce ai domiciliari un pregiudicato di Bronte

Si trovava nell'area demaniale di Scaro a Giardini Naxos quando è stato notato dalla Guardia Costiera in evidente stato di alterazione psicofisica. Ma neanche l'intervento dei carabinieri è riuscito a sedarlo

Resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Con queste accuse è stato arrestato domenica scorsa dai carabinieri di Taormina un pregiudicato di 48 anni originario di Bronte.

Nel pomeriggio, la Guardia Costiera ha notato l’uomo a bordo della propria autovettura, in sosta nell’area demaniale di Scaro di Giardini Naxos, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta alla probabile assunzione di bevande alcoliche. Sottoposto ad un controllo di polizia l’uomo, con l’intento di sottrarsi all’accertamento, ha inveito contro gli agenti ed ha aggredito un passante che si stava prodigando in aiuto dei militari della Guardia Costiera.

I carabinieri, giunti sul posto, hanno bloccato il 48enne che, invitato a salire sull’autovettura militare, ha opposto resistenza anche contro i militari. L’uomo è stato sottoposto ad una perquisizione personale che ha consentito ai militari di rinvenire un coltello di genere vietato, pertanto veniva condotto in caserma per gli accertamenti.

Il coltello è stato sequestrato e l'uomo è stato arrestato con l’accusa di resistenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale nonché denunciato all’autorità giudiziaria per violazione della normativa sulle armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri mattina, l’uomo è stato condotto dinanzi al Giudice del Tribunale di Messina per il giudizio direttissimo al termine del quale,è stato convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari presso il domicilio di residenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, l'ex tronista Munafò denuncia troppa superficialità a Milazzo: “Non toccate mio figlio”

  • Onda anomala travolge barca, quattro pescatori finiscono in mare

  • Incendio in abitazione sul Boccetta, residenti e vicini riescono a salvarsi

  • Blocca una donna in auto e tenta di rapinarla, poi minaccia con un coltello il compagno

  • Ancora un'aggressione ai vigili urbani, ferito pure il commissario Giardina

  • Il teatro messinese piange la morte di Donatella Venuti

Torna su
MessinaToday è in caricamento