Erosione costiera, la Regione interviene sul litorale di Gioiosa Marea

Accelerati i tempi per l’affidamento dei lavori che prevedono la stabilizzazione di un tratto di arenile che sta scomparendo. Un fenomeno che ha compromesso sistema viario e strutture balneari e ricettive della frazione di San Giorgio

Le forti mareggiate che nei mesi di febbraio e marzo di quest’anno si sono abbattute sulla spiaggia di Gioiosa Marea, nel Messinese, hanno aggravato una situazione già pesante a causa dell’erosione costiera che da diversi anni interessa l’area. Un fenomeno che ha gravemente compromesso le strutture balneari e ricettive della frazione di San Giorgio, il sistema viario, il campo di calcio con un’area di gioco ormai impraticabile e che ha fatto arretrare di decine di metri la linea di costa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ingenti i danni per gli operatori economici della zona che puntano sul turismo, senza considerare i disagi che i numerosi residenti del borgo hanno dovuto subire. Proprio per questo, la Struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce, a salvaguardia della popolazione e del territorio e per tutelare la forte vocazione turistica di questo tratto di costa, ha accelerato i tempi e ha indetto una procedura negoziata per l’affidamento dei lavori che prevedono la stabilizzazione di un tratto di arenile fortemente eroso dal moto ondoso. La tipologia di intervento punta essenzialmente sul ripascimento artificiale e sulla realizzazione di pennelli in massi di lunghezza ridotta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa della Repubblica e Madonna della Lettera, nuove disposizioni per negozi: aperti anche i mercati

  • Infermiere morto nell’incidente stradale, Nursind: “Intitoliamogli la postazione Gazzi del 118”

  • Dopo il lockdown Salvini torna a girare l'Italia: farà tappa anche a Messina

  • Telecovid Sicilia al Centro Neurolesi, esposto in procura contro il direttore scientifico Bramanti

  • Acque reflue nel lago grande di Ganzirri, sequestrata la condotta e denunciati i responsabili

  • Asp, dimissioni a sorpresa del direttore sanitario: per i sindacati non aveva i requisiti

Torna su
MessinaToday è in caricamento