Un boato che sembrava un terremoto, la testimonianza e il cordoglio: “Non si può morire di lavoro”

Attenzione puntata sulle morti bianche e la necessità di potenziare le misure di sicurezza. Il ringraziamento di Miccichè e D'Uva ai soccorritori

Gianfranco Miccichè

Un boato così forte che ha fatto tremare muri e vetri anche vicino la stazione vecchia di Barcellona. Così raccontano alcuni barcellonesi ancora sotto choc per la tragedia che ha colpito la cittadina tirrenica. “E' stato così forte il boato che abbiamo pensato a un terremoto. Una strage che ripropone ancora una volta il dramma delle morti bianche nel nostro paese”, è la dichiarazione di Cosimo Recupero che nome di tutto il Partito socialista di Barcellona Pozzo di Gotto esprime “a titolo personale e a nome di tutto il partito” vicinanza alle famiglie colpite da questo grave lutto”.

Ed è sul tema della sicurezza sul lavoro che si concentrano le reazioni. Sgomenta la Cisl che su twitter chiede più sicurezza, controlli, prevenzione, più #formazione e #informazione. Su twitter anche la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo che scrive: “Potenziare la sicurezza sul lavoro è un mio obiettivo primario: presto sarà operativa la patente a punti che premia le aziende virtuose". 

Il video dal luogo della strage

“Non si può andare al lavoro come se si andasse in guerra - afferma in una nota il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo - La sicurezza e la salute dei lavoratori devono diventare, sempre e per tutti, priorità assolute".

Su twitter anche la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan: “La tutela della vita e la prevenzione degli incidenti dovrebbero venire prima di ogni logica di profitto".

Capone (Ugl): “Chiediamo intervento del governo”

Anche il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè esprime  “cordoglio personale alle famiglie delle vittime dell’esplosione avvenuta oggi pomeriggio a Barcellona Pozzo di Gotto. Esplosione in cui hanno perso la vita tre persone che lavoravano nel deposito di fuochi d’artificio. Un altro lavoratore è stato trovato vivo dai vigili del fuoco, mentre un altro risulta ancora disperso. Un ringraziamento ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine che stanno operando sul luogo dell’incidente alla ricerca di eventuali feriti e per ricostruire la dinamica dello scoppio”. 

Un pensiero alle famiglie e ai soccorritori anche del deputato del Movimento 5 Stelle, Francesco D'Uva: "Massima solidarietà alle famiglie coinvolte e uno speciale ringraziamento ai soccorritori", dall'assessore regionale alle Autonomie, Bernadette Grasso e dal capogruppo all'Ars di Fratelli d'Italia Antonio Catalfamo.

Intanto l’amministrazione comunale di Barcellona Pozzo di Gotto ha espresso la volontà di proclamare il lutto cittadino in occasione dei funerali delle vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle corse intorno al lago di Ganzirri all'esordio in serie A contro l'Inter: la favola di Massimiliano Mangraviti

  • Incidente sull'autostrada Messina-Palermo, è morto il musicista Claudio Paci

  • Cocaina nascosta nell'airbag, acciuffato il broker della droga: ha 71 anni

  • Musicisti sotto choc per la morte di Claudio: "Potevo esserci io al suo posto"

  • Brutto incidente ad Antillo, ma l'ambulanza di Letojanni è rotta: soccorsi dopo un'ora e senza medico a bordo

  • Incidente nella notte sull'autostrada Messina-Palermo, morto un musicista

Torna su
MessinaToday è in caricamento