Incendio nella baraccopoli di Camaro Sottomontagna, paura tra i residenti

Le fiamme hanno interessato alcune case per fortuna disabitate. L'area attende l'arrivo delle ruspe in vista del risanamento edilizio. Momenti di panico di chi abita nelle vicinanze

Ieri sera un incendio è divampato tra le baracche di Camaro Sottomontagna che da un anno attendono di essere demolite.

Le fiamme hanno avuto origine da un'abitazione ormai ridotta a scheletro in attesa delle ruspe. La zona per fortuna risulta disabitata e in attesa del completamento delle opere di risanamento che dovrebbero cancellare una volta per tutte le baracche. L'intervento dei vigili del fuoco ha però evitato il peggio. 

Dietro potrebbe esserci la matrice dolosa.

L'allarme è stato lanciato dai residenti delle case poste nelle vicinanze. Momenti di paura per numerose famiglie che vivono ogni giorno nel degrado in un quartiere che necessità di urgenti interventi di riqualificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sula vicenda sono intervenuti i consiglieri Libero Gioveni e Alessandro Cacciotto. "Non possiamo rischiare che ci scappi il morto o che gli abitanti limitrofi vivano, oltre che nel degrado, anche nel terrore - affermano i due consiglieri - per cui chiediamo all'assessore al Risanamento Mondello e al Presidente Scurria di prendere i necessari ed urgenti provvedimenti. Auspichiamo intanto - concludono Gioveni e Cacciotto - nelle more che si definiscano le pastoie burocratiche che sblocchino l'avvio dei lavori, un urgente intervento di bonifica dei rifiuti e del materiale di risulta da parte di MessinaServizi che già peraltro è stata sollecitata in tal senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il sindaco Formica: "Se bloccheranno i milazzesi a Messina verrò io a prenderli"

  • Omicidio Lorena, De Pace impassibile davanti al gip ma si dispera per l'autopsia

  • Coronavirus, il figlio di una anziana della casa di riposo Come d'incanto: “Mia madre sta morendo, mandate rinforzi agli infermieri”

  • In Sicilia la più bassa percentuale di contagi Covid, Ruggeri: “Il 25 aprile potrebbe essere la nostra nuova liberazione”

  • In cucina col mitico Priolo, inventore della brioches con due palle: ecco la ricetta passo dopo passo

  • Furto nella notte nella sede Benefit, una volontaria: “Siamo disperati ma continueremo a garantire la spesa ai bisognosi”

Torna su
MessinaToday è in caricamento