Incendi dolosi a Spadafora, le indagini per risalire agli autori nella giusta direzione

L'inchiesta di carabinieri e polizia sui roghi di 13 e 14 maggio potrebbero riservare molto presto delle novità. Il sindaco Tania Venuto è ottimista

Il fumo nero sulle abitazioni di Spadafora durante gli incendi


"Sono molto fiduciosa, le indagini sono sulla retta via": parola del sindaco di Spadafora Tania Venuto che attende ottimista l'esito dell'inchiesta sui roghi di mercoledì 13 e giovedì 14 maggio che hanno costretto cittadini del comune tirrenico anche a lasciare precauzionalmente le abitazioni e a dover chiudere per alcune ore l'autostrada Messina-Palermo e i collegamenti ferroviari. In quelle ore molto difficili tra il lavoro dei vigili del fuoco e quello dei soccorritori carabinieri e polizia di Milazzo (sul posto il Capitano dei militari dell'Arma della Compagnia mamertina e l'Ispettore del commissariato di Milazzo) avevano raccolto tutto quello che serviva per scoprire gli autori. E pare che le indagini potrebbero riservare novità nei prossimi giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incendi a Spadafora, evacuate abitazioni 

La mano dei due incendi, il primo appiccato tra le frazioni San Martino e Grangiara, il secondo (la mattina dopo) nella parte collinare di Spadafora, è dolosa secondo gli accertamenti. La prefettura aveva attivato un coordinamento. "Gli incendi - afferma il primo cittadino - sono stati di natura dolosa, per fortuna abbiamo registrato danni solo a terreni e coltivazioni evitando feriti e salvando le strutture come il cimitero". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Sarà seppellito a Cinquefrondi Alessandro Aimola, il Volontariato messinese in Cattedrale

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

Torna su
MessinaToday è in caricamento