La Madonnina “perde” le lettere, l'Autorità di Sistema Portuale: “Protocollo per la manutenzione”

Il nuovo presidente Mario Mega propone una intesa con gli enti interessati. La statua illumina l’ingresso del porto dal 1934

“La stele della Madonnina è uno dei simboli più conosciuti del nostro porto e della città di Messina e non ci esimeremo, come d’altronde già fatto in passato, dal contribuire a mantenerla in piena funzionalità”.

Dall’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto perviene così una formale espressione di disponibilità alle Autorità militari e cittadine per assicurare la manutenzione della statua che dal 1934 illumina l’ingresso del porto e dà il benvenuto a viaggiatori e crocieristi. 

Alla Madonnina del porto infatti, simbolo della città, mancano di nuovo alcune lettere del saluto ai messinesi riportatato nella stele. Dalla parola “benedicimus” sono sparite la "d" e la "i". In realtà sarà la Marina Militare a ripristinare le lettere, dopo averle staccate per evitare che si rovinassero del tutto dopo i forti venti di scirocco dei giorni scorsi. Resta in piedi la dispobilità di Mega che si è detto disponibile “anche pronti a sottoscrivere un protocollo d’intesa fra la nostra AdSP, la Marina Militare, proprietaria del bene, la Sovrintendenza, il Comune ed eventualmente la Curia messinese affinché la manutenzione della Madonnina sia assicurata con continuità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Morte Provvidenza Grassi, maxi risarcimento ai familiari e condanne per tre funzionari del Cas

  • Commercianti al Vascone, ma con il reddito di cittadinanza in tasca: denunciati

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Un uomo sulla nave minaccia di buttarsi giù, ore di terrore alla Marittima

Torna su
MessinaToday è in caricamento