Perseguita l'ex nonostante il divieto di avvicinamento, arrestato 46enne

L'uomo si trova adesso ai domiciliari. E' ritenuto responsabile di atti persecutori e lesioni personali dopo le indagini dei carabinieri

Continuava a perseguitare l'ex compagna nonostante fosse stato raggiunto da un divieto di avvicinamento. I carabinieri di Merì hanno quindi posto agli arresti domiciliari un uomo di 46 anni ritenuto responsabile di atti persecutori e lesioni personali.

Il provvedimento cautelare, emesso dalla corte di appello di Messina su richiesta della Procura della Repubblica, ha sostituito, aggravandola, la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ex convivente già applicata all’uomo il quale, a seguito delle indagini dei carabinieri, è attualmente sottoposto a processo poiché imputato di condotte persecutorie all’indirizzo della ex convivente, culminate in un episodio di violenza fisica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La misura degli arresti domiciliari applicata ieri scaturisce dalla richiesta di aggravamento della misura cautelare in corso avanzata dall’Arma di Merì che ha documentato diversi e reiterati episodi in cui l’uomo, violando le prescrizioni imposte dal giudice, ha continuato a seguire la donna nei suoi spostamenti e ad inviarle messaggi . Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Sarà seppellito a Cinquefrondi Alessandro Aimola, il Volontariato messinese in Cattedrale

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

Torna su
MessinaToday è in caricamento