Picchiato dopo una lite per un parcheggio, 27enne in prognosi riservata

E' successo la notte scorsa a Santa Teresa di Riva. Il ragazzo è giunto al Policlinico di Messina in codice rosso con un trauma cranico e una frattura allo zigomo. Ad aggredirlo un giovane messinese fermato dai carabinieri

Notte di follia a Santa Teresa di Riva dove un 27enne è stato picchiato a sangue in seguito a una lite per un parcheggio. E' successo poco prima dell'alba in piazza Stracuzzi. Il giovane, originario di Forza d'Agrò, è stato ritrovato a terra privo di sensi e con un vistoso ematoma sul volto. Sono scattati subito i soccorsi che hanno portato il ragazzo al Policlinico di Messina in codice rosso. Per lui una frattura allo zigomo e un trauma cranico, la prognosi rimane riservata e nelle prossime ore potrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico.

Le indagini dei carabinieri di Taormina sono servite per risalire al responsabile dell'aggressione. Si tratta di un giovane messinese che, secondo la ricostruzione dei militari, si sarebbe scagliato contro la vittima per una banale lite dovuta a un parcheggio. A causare le ferite sarebbe stato un forte pugno al volto. 

Il ventisettenne in fin di vita, il presunto aggressore si difende 

Potrebbe interessarti

  • Nuovi parroci e spostamenti, così le nomine dell'arcivescovo

  • Il Sole 24 Ore boccia Messina per qualità della vita: troppo lunghi i tempi dei processi

  • In vena di romanticismo? Cinque luoghi “magici” dove puoi andare in città

  • Milazzo, "Noa discriminata" ma per il Comune è solo un caso di posti a sedere

I più letti della settimana

  • Incidente in via Consolare Pompea, morta la 14enne Aurora De Domenico

  • Omicidio ad Ucria, oggi i funerali ai Contiguglia ma sulla rete esplode #iostoconSalvo

  • "Mafiosi al pistacchio" e "Cosa nostra alle mandorle": pasticceria di Taormina nella bufera

  • "Ciao Aurora", martedì pomeriggio in Cattedrale i funerali

  • Aurora, terza vittima in tre mesi della strada della morte

  • Rifugio del falco dodici anni dopo, Costantino: “Lucia Natoli merita adesso un riconoscimento”

Torna su
MessinaToday è in caricamento