Rapina al distributore di Torrente Trapani, acciuffato dalla polizia

A metterlo in fuga lo stesso titolare del rifornimento che lo ha colpito sul casco. L'uomo era armato e si era nascosto in via Lanzetta. Si indaga per capire se c'erano altri complici

Rapina al distributore di benzina sul Torrente Trapani intorno alle 19. Un rapinatore, armato, è stato però messo in fuga dal titolare che lo ha colpito sul casco con un ferro che aveva a portata di mano e che ha preso al volo dal gabbiotto quando si è accorto che qualcosa non andava per il verso giusto al suo aiutante. Il bandito ha preferito darsi alla fuga con un motorino bianco che ha poi lasciato in una traversa pochi metri più sopra, in via Lanzetta. 

Rapina di distributore, arrestato un 52enne

Subito è scattato l'allarme ed è intervenuta la polizia che è riuscita ad acciuffare il malvivente nascosto tra i cespugli sempre della via Lanzetta ma poco più in alto, nella strada che poi sfocia vicino l'Ignatianum.

Si indaga per capire se ci sono altri complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Stabilizzazione vertebrale, primo intervento chirurgico in Italia con tecnica innovativa

  • Commercianti al Vascone, ma con il reddito di cittadinanza in tasca: denunciati

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Minacce e violenze per fargli cambiare sindacato, la coraggiosa battaglia del marinaio Aloi

Torna su
MessinaToday è in caricamento