Viabilità in sette province siciliane, 35 milioni di euro per la manutenzione

L'assessorato regionale alle Infrastrutture ha aggiudicato i lavori che rientrano nel 'Piano Musumeci' da oltre 100 milioni di euro. Palermo, Catania, Messina, Agrigento, Siracusa, Enna, Caltanissetta le città interessate

Via libera dalla Regione all'Accordo quadro da 35 milioni di euro per la manutenzione della viabilità in sette province siciliane: Palermo, Catania, Messina, Agrigento, Siracusa, Enna, Caltanissetta.

L'assessorato regionale alle Infrastrutture ha aggiudicato i lavori che rientrano nel 'Piano Musumeci' da oltre 100 milioni di euro per la riqualificazione e il recupero delle strade provinciali isolane. "Grazie a questo provvedimento - commenta l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - tra dicembre e gennaio partiranno interventi di manutenzione in almeno 40 strade provinciali della nostra Regione.

Nell'Accordo quadro abbiamo inserito le riqualificazioni di barriere e la segnaletica, i consolidamenti e il rifacimento del manto stradale e altro ancora, intervenendo anche in sostituzione delle ex province che non riescono a garantire i lavori necessari. Grazie alla struttura dell'Accordo saremo in grado di indirizzare le imprese aggiudicatarie dove è più opportuno avviare un cantiere, tagliando i tempi della burocrazia, a tutela della sicurezza e della dignità delle strade, nell'interesse dei siciliani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle corse intorno al lago di Ganzirri all'esordio in serie A contro l'Inter: la favola di Massimiliano Mangraviti

  • Incidente sull'autostrada Messina-Palermo, è morto il musicista Claudio Paci

  • Cocaina nascosta nell'airbag, acciuffato il broker della droga: ha 71 anni

  • Musicisti sotto choc per la morte di Claudio: "Potevo esserci io al suo posto"

  • Brutto incidente ad Antillo, ma l'ambulanza di Letojanni è rotta: soccorsi dopo un'ora e senza medico a bordo

  • Incidente nella notte sull'autostrada Messina-Palermo, morto un musicista

Torna su
MessinaToday è in caricamento