Gli americani comprano i marchi Aicon ma andranno via da Milazzo

Grido d'allarme della Uil nonostante l'acquisizione all'asta giudiziaria della società che produceva imbarcazioni da lusso e dichiarata fallita nel 2012. Un migliaio i lavoratori interessati

Marc Broich, presidente della società Hanna con l'architetto navale Sergio Cutolo

Gli americani della Hanna Yacht Llc che ha sede a Palm Beach Country in Florida hanno acquisito i marchi Aicon e Aicon Yachts dopo l'asta giudiziaria curata dal tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto. L'Aicon, società dichiarata fallita nel 2012 che faceva parte dell'area Asi di Milazzo con 1000 lavoratori tra diretti e indotto, ha trovato l'interesse del presidente e Ceo di Hanna, Marc Udo Broich. I segretari di Uil e Feneal Uil Ivan Tripodi e Salvatore Napoli rilevano che "Le barche Aicon rappresentano ancora oggi, grazie alla qualità dei prodotti e alla maestria della manodopera che le realizzava, un’eccellenza nel mondo della nautica”. 

“Abbiamo appreso, da notizie di stampa, che la società Hanna Yacht LLC, a seguito dell’acquisizione dei marchi, ha deciso di ripartire con la costruzione di alcuni modelli di barche. L’aspetto che intendiamo evidenziare è che l’azienda americana intende riavviare la produzione delle barche Aicon presso un cantiere che dovrebbe sorgere nella zona dell’Adriatico - proseguono i due sindacalisti - adesso, attraverso un’azione corale, è necessario che questa paventata decisione della società americana possa essere modificata. Siamo convinti che, fino ad oggi, nessuno abbia interloquito con la per evidenziare la convenienza che la stessa potrebbe avere nel prevedere il rilancio della “nuova Aicon” nella zona di Milazzo. Dobbiamo fare in modo, con atti concreti e proposte attrattive, che la società Hanna Yacht LLC ripensi la sua strategia e, attraverso il pieno coinvolgimento delle Istituzioni locali e nazionali e dei parlamentari, a partire da quelli espressi dal territorio, si possa aprire un confronto diretto con la Regione e con il ministero delle Attività Produttive”.  

Per la Uil l’area di Milazzo, realtà con una centralità nel Mediterraneo, rappresenta il sito naturale per un’operazione di questa natura che si caratterizza per una sostenibilità sotto ogni profilo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Provvidenza Grassi, maxi risarcimento ai familiari e condanne per tre funzionari del Cas

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • Incidente stradale vicino Villa Dante, tra i feriti un bimbo

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Un uomo sulla nave minaccia di buttarsi giù, ore di terrore alla Marittima

  • Comune di Tortorici nella bufera dopo gli arresti per mafia, “Andiamo avanti per il bene del paese”

Torna su
MessinaToday è in caricamento