Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UniMe ricorda il professore Cotroneo, Giordano: “La lezione di uno spirito libero e critico che ha formato generazioni di studenti”

Il direttore Dicam traccia il profilo del docente, a due anni dalla scomparsa, nella prestigiosa ‘Rivista di storia della filosofia’ edita da Franco Angeli

 

"Un contributo enorme dal punto di vista culturale, con un impatto accademico notevole su generazioni di studenti, ha lasciato una grande eredità non soltanto fra gli allievi e chi ha avuto la fortuna di collaborare con lui, ma in chiunque, venendo in suo contatto, ne ha ammirato l’attaccamento profondo all’istituzione universitaria in tutte le sue dimensioni”. Con queste parole il prof Giuseppe Giordano, direttore Dicam, ha voluto ricordare, nella prossimità del secondo anniversario della scomparsa del professore Girolamo Cotroneo, ordinario di Storia della filosofia dell'università di Messina per più di trent'anni.

L’Università di Messina ha voluto ricordare e onorare un grande maestro rendendo pubblico, a tutti, il profilo che ne ha tracciato il prof Giordano sulla prestigiosa ‘Rivista di storia della filosofia’, edita da Franco Angeli, che ne ripercorre il cammino di studioso e intellettuale. 

“L’Università degli Studi di Messina è ricca di tradizioni che passano attraverso grandi maestri – ha detto il rettore Salvatore Cuzzocrea -. Noi non dimentichiamo i nostri maestri che ci hanno reso ciò che siamo. In questa prospettiva, Girolamo Cotroneo è stato, sicuramente, una delle figure esemplari del nostro passato recente. Lo studioso è a tutti bene noto e le tappe del suo lavoro sono ripercorse nel profilo che oggi offriamo alla nostra comunità e non solo. A me piace ricordare la profonda correttezza e signorilità di comportamento che hanno contraddistinto la sua vita insieme al costante impegno per la sua, la nostra, Università, alla quale ha dedicato tutta la vita, ricoprendo incarichi prestigiosi”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento