Parco dei Nebrodi, bilancio di 26 anni di attività aspettando il nuovo presidente

Cerimonia sobria del commissario Ferlito che saluta facendo il punto sul suo mandato. “Orgogliosi di essere cittadini di questo territorio”

Il brindisi con Bernadette Grasso

Ventisei anni di attività del Parco sul territorio e delle attività del proprio mandato, iniziato circa 18 mesi fa. E' il bilancio tracciato il 3 agosto dal commissario del Pacro dei Nebrodi, Luca Ferlito, durante una cerimonia sobria ma ricca di contenuti.

Dalla celebrazione eucaristica, durante la quale è stata rivolta una preghiera per gli amministratori e per la popolazione dei Nebrodi affinché, nelle rispettive competenze, promuovano, amministrino e valorizzino il ricco patrimonio naturalistico che Dio ha donato a questo comprensorio sino al passaggio avvenuto presso Palazzo Cangemi, sono stati tanti gli spunti di riflessione.

Alla giornata hanno partecipato gli assessori regionale Bernardette Grasso e Salvatore Cordaro, una rappresentanza di sindaci dei Comuni del Parco e rappresentanti delle istituzioni. L’assessore Cordaro, nel corso del proprio intervento, ha ringraziato il commissario Luca Ferlito per l’attività svolta come commissario del Parco, per l’impegno e la competenza, annunciando l’imminente nomina dei presidenti dei Parchi regionali. «Al centro del tuo impegno – sottolinea l’assessore Cordaro rivolgendosi al commissario Ferlito – esiste sempre l’emblema della Regione Siciliana che continuerai a tutelare».

L’assessore Grasso, ha ribadito l’importanza del ruolo del Parco nella valorizzazione del patrimonio e dell’identità locale con una efficace azione di promozione integrata: proprio la scelta della location rappresenta un omaggio al patrimonio naturalistico della Tassita, come peraltro ricordato dal Sindaco di Caronia Antonino D’Onofrio.

«Una giornata che – come sottolineato dal Commissario del Parco – deve renderci orgogliosi di essere cittadini di questo territorio che conoscevo già e ho imparato ad apprezzare ancora di più, grazie anche al giornaliero impegno del personale dell’Ente che lascio motivato e con il desiderio di ampliare la platea di fruitori».

Potrebbe interessarti

  • Nuovi parroci e spostamenti, così le nomine dell'arcivescovo

  • Il Sole 24 Ore boccia Messina per qualità della vita: troppo lunghi i tempi dei processi

  • In vena di romanticismo? Cinque luoghi “magici” dove puoi andare in città

  • Milazzo, "Noa discriminata" ma per il Comune è solo un caso di posti a sedere

I più letti della settimana

  • Incidente in via Consolare Pompea, morta la 14enne Aurora De Domenico

  • Omicidio ad Ucria, oggi i funerali ai Contiguglia ma sulla rete esplode #iostoconSalvo

  • "Mafiosi al pistacchio" e "Cosa nostra alle mandorle": pasticceria di Taormina nella bufera

  • "Ciao Aurora", martedì pomeriggio in Cattedrale i funerali

  • Aurora, terza vittima in tre mesi della strada della morte

  • Rifugio del falco dodici anni dopo, Costantino: “Lucia Natoli merita adesso un riconoscimento”

Torna su
MessinaToday è in caricamento