Coronavirus, 30 milioni di euro per le famiglie messinesi in difficoltà: De Luca scrive a Conte

Dopo la diretta nazionale del premier che ha annunciato 4 miliardi e 300 milioni ai Comuni il sindaco in una lettera sollecita una deroga al codice degli appalti per l'utilizzo dei fondi. Sicilia Futura soddisfatta

Volontari consegnano acqua e spesa alle famiglie in difficoltà

I fondi europei per l'economia gestiti in deroga al codice degli appalti. Il sindaco Cateno De Luca ha scritto al premier Giuseppe Conte per sospendere le procedura burocratiche legate all'utilizzo dei finanziamenti, 30 milioni di euro destinati a Messina per aiutare le famiglie in difficoltà. “L’annuncio e la messa a disposizione dei miliardi di euro – scrive il primo cittadino – si rivelano inutili ed inefficaci al cospetto delle lungaggini burocratiche imposte anche dai regolamenti europei per i quali è necessaria una espressa deroga fino al mese di luglio 2020. Resta inteso che per mettere in moto velocemente l’economia italiana è necessario procedere ad una norma che trasferisca le "risorse pubbliche alle tasche dei cittadini" rispondendo così all’infausta fase congiunturale del Coronavirus con l’antidoto ammazza burocrazia”. "Si consenta ai comuni ed alle Regioni – conclude il sindaco – di mettere in circolazione immediatamente gli oltre cento miliardi rappresentati dai vari vincoli di bilancio, derivanti dalle normative sulla gradualità della spesa pubblica e rappresentata dai fondi strutturali ancora sprovvisti di obbligazione giuridicamente vincolante. Chiede espressamente di non derogare al vincolo della territorialità dei fondi strutturali, le zone obiettivo 1 devono rimanere destinatarie dei fondi assegnati”. Quattro miliardi e trecentomilioni con il Dpcm di ieri sera illustrato in diretta video dal premier Conte sono stati assegnati ai Comuni italiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Apprendiamo dall’ormai tradizionale appuntamento serale sui social del sindaco De Luca che non è tardata la risposta all’appello lanciato stamane da Sicilia Futura e siamo felici che il primo cittadino abbia accolto subito parte delle nostre proposte presentate con una mozione in conferenza di capigruppo”: afferma il professore Piero La Tona, capogruppo di Sicilia Futura che ha sottolineato: “In linea con quanto disposto dal Governo nazionale (che ha stanziato 4 miliardi e trecento milioni di euro per le esigenze primarie dei cittadini) sono disponibili circa 30 milioni di euro per il sostegno alimentare alle famiglie messinesi, plaudiamo quindi a questo immediato intervento e speriamo che anche le altre nostre proposte, tendenti a supportare i nostri concittadini in questo difficile momento, siano prese nella stessa considerazione”.
--

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

  • Notte di fuoco al centro per i controlli antiassembramento, Musolino: “Valuteremo restrizioni”

Torna su
MessinaToday è in caricamento