Discarica di Ponente, la Regione estende la dichiarazione di emergenza anche a Milazzo

Il sindaco Giovanni Formica annuncia che gli interventi di bonifica potranno essere adottati in tempi rapidi

La discarica di Ponente a Milazzo

Sulla discarica rifiuti sulla spiaggia di Ponente a Milazzo si può intervenire. La giunta regionale ha esteso anche al Comune mamertino la richiesta di dichiarazione di emergenza per le mareggiate di Natale.

"L'atto -afferma il sindaco Giovanni Formica - è di fondamentale importanza per consentire, in tempi celeri, l'intervento sul cumulo di rifiuti presente sul lungomare di Ponente, secondo il percorso condiviso tra le Istituzioni competenti a risolvere il problema. L'amministrazione ci tiene a precisare di non avere ritardato alcun adempimento e di avere provveduto alla richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale in data 30 dicembre 2019, prima che l'esecutivo regionale si pronunciasse. È del tutto ovvio che nessuno poteva sapere che quello stesso giorno si sarebbe pronunciato anche l'organo regionale - prosegue Formica - questa precisazione è utile a smorzare l'ennesima, inutile polemica sollevata da qualche consigliere comunale che, essendosi del tutto disinteressato a questa come a tutte le altre questioni di interesse generale, in vista delle elezioni amministrative pensa di conquistare qualche consenso ergendosi a controllore dell'attività della giunta municipale pur non avendone la statura e le competenze". 

Scoperta discarica sulla spiaggia di Ponente 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scompare all'uscita di scuola, ore di ansia per un 13enne

  • Ritrovato dopo sei ore il 13enne scomparso

  • Arsenale della 'ndrangheta nei fondali, maxi ritrovamento dei carabinieri subacquei di Messina

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Stabilizzazione vertebrale, primo intervento chirurgico in Italia con tecnica innovativa

Torna su
MessinaToday è in caricamento