Elezioni, per le ex Province si vota il 19 aprile

Nelle tre Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina verranno eletti solo i Consigli, in quanto il sindaco coincide, di diritto, con il primo cittadino del Comune capoluogo. Nei sei Liberi consorzi le elezioni riguarderanno presidenti e Consigli

Si svolgeranno il 19 aprile le elezioni per le ex Province siciliane. Lo ha deciso il governo Musumeci, in attuazione della legge regionale 8/2019, che aveva individuato il periodo utile tra il primo e il trenta aprile del 2020. Si tratta di elezioni di secondo livello e quindi saranno chiamati alle urne tutti i sindaci e i consiglieri dei 390 Comuni dell’Isola. Nei cosiddetti “enti di aria vasta”, la gestione commissariale durava da oltre dieci anni.

Nelle tre Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina verranno eletti solo i Consigli, in quanto il sindaco coincide, di diritto, con il primo cittadino del Comune capoluogo. Nei sei Liberi consorzi le elezioni riguarderanno presidenti e Consigli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente tra auto e moto, ragazzino falciato sul marciapiede

  • Incidente in autostrada, tir travolge auto: ferite due donne

  • Il calvario di Gianluca Trimarchi sta per finire, tra due mesi previsto il ritorno a Roccalumera

  • Incidente sul lavoro a Lipari, operaio colpito da un gancio in pieno volto: è in gravi condizioni

  • Cgil in lutto, è morto il segretario Fillea Enzo Cocivera

  • Sostituzione degli infermieri al 118, tutti i presidenti contro l'assessore Razza

Torna su
MessinaToday è in caricamento