Occhio alla notte di Capodanno, è Messina la città ideale per concepire

Temperature e luce che stimola la funzionalità ormonale. Le ragioni che spingono la cicogna nella città dello Stretto secondo lo studioso Italo Farnetani

Notte di Capodanno ideale per concepire un figlio. Il periodo delle festività natalizie, in particolare l'ultimo giorno dell'anno, è quello più fecondo. Ad aiutare, probabilmente, il relax delle ferie e l'entusiasmo della festa. Ma soprattutto l'allungamento delle ore di luce e il raggiungimento della temperatura notturna ideale, che si verifica specialmente in alcune aree del Paese, Sicilia e Liguria soprattutto.

Lo spiega all'AdnKronos Salute Italo Farnetani, docente alla Libera Università Ludes di Malta. L'allungamento delle giornate, cominciato il 22 dicembre con il solstizio d'inverno, incide positivamente grazie a una quantità maggiore di luce ricevuta dall'organismo. "Se si pensa che il rapporto luce/buio è il più importante sincronizzatore per gli esseri viventi, è evidente l'effetto di un numero maggiore di ore di luce anche per la fertilità", sottolinea Farnetani. La luce, infatti, "stimola la funzionalità ormonale della donna - precisa l'esperto - mentre temperature notturne miti 'aiutano' gli spermatozoi, danneggiati invece dal caldo eccessivo e rallentati dal freddo estremo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La temperatura maggiormente favorevole per concepire "è 12 gradi la notte", ricorda Farnetani, elencando le località che domani sera saranno più 'amiche della cicogna'. "Al top - ricorda - c'è Messina, con una temperatura tra 11 e 13 gradi. Al secondo posto ci sono Pantelleria e Finale Ligure. Segue Sanremo, seguita a sua volta da Imperia, Albenga e Alassio e, in pari posizione, Palermo e Marsala". Il fenomeno "si presenta in modo costante dal 2002 - conclude il pediatra - E l'incremento del numero dei concepimenti a dicembre e gennaio, legato al diverso rapporto luce/buio, è più accentuato al Sud grazie alla maggior intensità della luce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono sola in casa, non mangio da cinque giorni", i messaggi choc degli anziani messinesi durante il coronavirus

  • Denuncia per vilipendio al sindaco, lettera di un giovane messinese: “Ho paura anche io, ma De Luca esagera”

  • Crescono i contagi di Coronavirus, in Sicilia più morti che guariti: deceduto un 55 enne messinese

  • Coronavirus, rabbia social di Giuliana De Sio per i contagi: “Scellerati mi danno dell'assassina”

  • Dipendente al centro commerciale di Tremestieri con la febbre: disposte le quarantene

  • Il capo della polizia ferma De Luca: "Vietato l'uso dei droni"

Torna su
MessinaToday è in caricamento