Fc Messina, acquistato un attaccante: in Sicilia approda Diop

Senegalese classe '93, la nuova punta dei messinesi non ha mai giocato in Italia. Per lui solo Turchia, per un totale di 104 gol complessivi in 146 partite disputate

L'annuncio di Babacar Diop (foto pagina facebook ufficiale Fc Messina)

Una squadra competitiva e vogliosa di ottenere ottimi risultati in campionato non può non annoverare all'interno della propria rosa un attaccante che rappresenti la certezza assoluto sotto porta. Il giocatore che trasforma in gloria il duro lavoro della squadra è, probabilmente, il più importante nell'inerzia di una partita e dal mercato certi acquisti vanno studiati bene. Il Fc Messina ha compiuto la propria scelta, puntando il dito su Babacar Mbaye Diop.

Attaccante senegalese classe '93, il nuovo acquisto dei giallorossi non ha mai giocato tra le fila di un club italiano. La sua carriera è, infatti, contraddistinta da apparizioni solo nelle divisioni del calcio turco. In giro per la Turchia, tra giovanili e prime squadre, ha realizzato 104 gol in 146 partite.

I numeri non deludono, ma sarà la prova del campo a definire il calciatore. Alla prima esperienza in Italia, a Diop gli si dovrà concedere un naturale periodo di ambientamento. Per il Fc Messina rappresenta una sfida, ma le potenzialità per far bene non mancano.
 

Potrebbe interessarti

  • Nuovi parroci e spostamenti, così le nomine dell'arcivescovo

  • Il Sole 24 Ore boccia Messina per qualità della vita: troppo lunghi i tempi dei processi

  • In vena di romanticismo? Cinque luoghi “magici” dove puoi andare in città

  • Milazzo, "Noa discriminata" ma per il Comune è solo un caso di posti a sedere

I più letti della settimana

  • Incidente in via Consolare Pompea, morta la 14enne Aurora De Domenico

  • Omicidio ad Ucria, oggi i funerali ai Contiguglia ma sulla rete esplode #iostoconSalvo

  • "Mafiosi al pistacchio" e "Cosa nostra alle mandorle": pasticceria di Taormina nella bufera

  • "Ciao Aurora", martedì pomeriggio in Cattedrale i funerali

  • Aurora, terza vittima in tre mesi della strada della morte

  • Rifugio del falco dodici anni dopo, Costantino: “Lucia Natoli merita adesso un riconoscimento”

Torna su
MessinaToday è in caricamento