Pallanuoto, il Cus Unime cade in casa della corazzata Anzio

La formazione messinese non ribalta i pronostici e si arrende per 20-11. Adesso testa al prossimo impegno con i cugini della Nuoto Catania

Il capitano Raffaele Cusmano

Il Cus Unime non riesce a ribaltare i pronostici e cade pesantemente in casa dell'Anzio, vera corazzata del torneo. Il team messinese si arrende 20-11 cedendo l'intera posta in palio ad un avversario che punta al salto di categoria.

Man of the match è un immancabile Goreta, autore di ben 9 reti. Nel complesso, comunque, i padroni di casa si confermano compagine solida e coperta in ogni reparto e riescono a chiudere la pratica CUS già nella prima parte di gara.

Parte fortissimo Anzio che, dopo una prima reazione ospite con Paratore che risponde a Goreta (a segno alla prima azione dell’incontro), prende il largo con un pesantissimo break di 6-0 che spezza in due l’incontro (Agostini, Lapenna due volte e tre volte Goreta). Prima Vittorioso e poi Eskert a cavallo tra primo e secondo parziale provano a scuotere i messinesi ma Goreta è imprendibile e trova la sua quinta marcatura personale, seguito da Di Rocco per il momentaneo +6 di Anzio (9-3).

Cusmano per due volte trova la via del gol ma ancora Goreta allontana gli ospiti con una doppietta, seguito da Presciutti, Lapenna e Di Rocco che, al cambio vasca, fissano il parziale su un largo 15- 5.

Forti del largo margine di vantaggio i padroni di casa sembrano allentare la pressione cosi Vittorioso può aprire le marcatura della terza frazione. Gli risponde subito Presciutti ma Eskert sigla la sua doppietta personale che vale anche la consolazione di aver strappato il terzo parziale ai laziali (1-2). Nell’ultima frazione Anzio alza di nuovo i ritmi e nel giro di poco va a segno 3 volte (Lucci, Goreta, Agostini).

A Vittorioso risponde Droghini mentre nel finale si accende Cusmano che con una tripletta personale rende meno amara la sconfitta dei suoi (in mezzo ancora una volta
segna Goreta).

Passivo dunque pesante per i messinesi che, però, avevano già preventivato l’opzione di tornare dalla trasferta laziale con una sconfitta e che adesso spostano subito l’attenzione al prossimo incontro: sabato prossimo si torna alla Cittadella dopo oltre un mese per un altro big match, il derby contro la Nuoto Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pallanuoto Anzio - CUS Unime: 20-11 (7-2, 8-3, 1-2, 5-4)
Pallanuoto Anzio: Conti, Perez, Di Rocco 2, Goreta 9, Costantini, Droghini 1, Siani, Presciutti 2,
Lapenna 3, Agostini 2, Lucci 1, Colombo, Castaldi. All. Mirarchi
CUS Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert 2, Runza, Giacoppo Geloso, Cusmano 5, Vittorioso 3,
Andrè, Paratore 1, Di Caro, Lagonigro, Mariani. All. Naccari
Arbitri: Ercoli e Spiteri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falcone a lutto, non ce l'ha fatta Luca Minato ferito dall'esplosione della bombola di gas

  • Onda anomala travolge barca, quattro pescatori finiscono in mare

  • Covid, l'ex tronista Munafò denuncia troppa superficialità a Milazzo: “Non toccate mio figlio”

  • Il teatro messinese piange la morte di Donatella Venuti

  • Incidente nella notte sulla Palermo-Messina, muore una 51enne: cinque i feriti

  • Incendio in abitazione sul Boccetta, residenti e vicini riescono a salvarsi

Torna su
MessinaToday è in caricamento