Piraino, la “Scalata Saracena”: Duca e Sukharyna divorano i tornanti

Lo spettacolo sportivo e paesaggistico con 116 protagonisti. A vincere, il 46enne siciliano tesserato per la Polisportiva Vodo di Cadore e l'atleta di Torre Bianca. gara valida come 12° prova della Messina Run Cup di corsa su strada

Francesco Duca e Nadya Sukharyna

Lo spettacolo sportivo e paesaggistico va di scena a Piraino, in un caldo e umido pomeriggio di agosto.

Protagonisti 116 atleti che ieri, hanno preso parte alla seconda edizione de “La Scalata Saracena”, gara valida come 12° prova della Messina Run Cup di corsa su strada. La manifestazione è stata organizzata dall’ASD Torre Bianca in collaborazione con l’associazione Piraino 2.0,  il patrocinio del Comune di Piraino e del Coni Sicilia.

La gara, tosta e affascinante, 7,5 chilometri dallo start nella frazione di Salinà, fino all’arrivo, in quasi costante ascesa, posto nel centro storico di Piraino, splendido borgo affacciato sul Tirreno. A vincere, confermando i favori della vigilia sono stati Francesco Duca 46enne siciliano, tesserato per la Polisportiva Vodo di Cadore e Nadya Sukharyna (Torre Bianca);

Nella gara maschile nessun problema per Duca, che ha “divorato”  i tornanti che chilometro dopo chilometro ha dovuto affrontare, chiudendo con il tempo di 28’43. Al secondo posto distanziato di oltre 90 secondi il vincitore della prima edizione Demetrio Falcone (Podistica Capo d’Orlando), terzo Davide Currò dell’Atletica Villafranca. Nessun problema nella gara femminile per la  Sukharyna che ha ben controllato le avversarie, fermando il crono a 38’24. Alle sue spalle, a circa due minuti, la regolarissima Francesca Colafati (Filippide Messina), terza Valentina Catania (Meeting Sporting Club).

Ottima l’organizzazione, ottimo il terzo tempo con i podisti e gli accompagnatori che sono stati “coccolati” e rifocillati; per loro anche lo stupendo paesaggio che si può ammirare dalla “Guardiola”, il belvedere che si affaccia su Capo d’Orlando e guarda verso le Eolie. Premiazioni doc, prodotti ortofrutticoli a chilometro zero, bottiglie di vino per tutti e gadegt; tanto impegno ben ripagato da un intero pomeriggio che ha lasciato tanti sorrisi agli atleti protagonisti dell’evento.  “Manifestazione riuscita in ogni suo aspetto – ha affermato il presidente della Torre Bianca Roberto Tracuzzi -  nessun problema e la soddisfazione di aver visto crescere il numero di atleti rispetto alla prima edizione. Siamo contenti, nel frattempo ci prepariamo per le altre due appuntamenti con il nostro marchio a fine agosto e a settembre”.

“La Scalata cresce in numeri e importanza – ha dichiarato il sindaco di Piraino Maurizio Ruggeri -  e l’incremento degli iscritti conferma la bontà dell’evento, connubio perfetto tra le bellezze paesaggistiche e l’attività sportiva.”

Potrebbe interessarti

  • Nuovi parroci e spostamenti, così le nomine dell'arcivescovo

  • Il Sole 24 Ore boccia Messina per qualità della vita: troppo lunghi i tempi dei processi

  • In vena di romanticismo? Cinque luoghi “magici” dove puoi andare in città

  • Milazzo, "Noa discriminata" ma per il Comune è solo un caso di posti a sedere

I più letti della settimana

  • Incidente in via Consolare Pompea, morta la 14enne Aurora De Domenico

  • Omicidio ad Ucria, oggi i funerali ai Contiguglia ma sulla rete esplode #iostoconSalvo

  • "Mafiosi al pistacchio" e "Cosa nostra alle mandorle": pasticceria di Taormina nella bufera

  • "Ciao Aurora", martedì pomeriggio in Cattedrale i funerali

  • Aurora, terza vittima in tre mesi della strada della morte

  • Rifugio del falco dodici anni dopo, Costantino: “Lucia Natoli merita adesso un riconoscimento”

Torna su
MessinaToday è in caricamento