Caos al PalaRussello: prima il parapiglia in campo poi il blackout e la sospensione della gara

Finale inconsueto per la gara tra Fortitudo Messina e Basket School. A pochi minuti dal termine una discussione tra i giocatori in campo rischia di trasformarsi in rissa. Poi si spegne l'impianto di illuminazione e l'arbitro manda tutti negli spogliatoi

Un'azione di gioco

Prima il parapiglia in campo poi l'improvviso blackout, fino alla decisione dell'arbitro di sospendere la gara.

Questo il finale del match di basket tra Fortitudo Messina e Basket School. Un derby, disputato al PalaRussello, che avrebbe dovuto regalare spettacolo, ma che è finito invece tra le polemiche. 

Secondo quanto riporta un comunicato della Basket School, tutto è accaduto  sessanta secondi dalla fine con la Basket School in vantaggio di 4 punti sull'avversario. La penetrazione di De Angelis frutta agli scolari due punti più l’aggiuntivo per fallo, il quinto, di Di Nezza: 65-69. Poi il parapiglia con i giocatori giallorossi costretti ad arretrare fino alla propria panchina per evitare lo scontro fisico con gli avversari.

"Arbitri nel pallone, fischiano tecnici e dopo non riescono a venire a capo della situazione - precisa la società -. Tanta confusione fin quando non si spegne l’impianto d’illuminazione del palazzetto di Gravitelli. Dopo una decina di minuti la decisione di sospendere la gara. "Ogni commento è superfluo. Le immagini sono chiare ed inequivocabili".

La gara è terminata quindi per interruzione dell'energia elettrica e dovrà essere il giudice sportivo a prendere le opportune decisioni.

La cronaca

Partenza sprint della Fortitudo (6-0) con i canestri di Bianchi, Incitti e Cordaro. La risposta della ZS Group è perentorio: De Angelis, il gioco da tre di Busco e la tripla di Manfrè per il 6-8. Dopo l’1/2 di Cordaro dalla lunetta, arriva un break pesantissimo di 10-0 con ben cinque giocatori a segno. Di Nezza interrompe la supremazia degli scolari, ma Warden realizza il canestro che fissa il risultato sul 9-20 alla prima sirena. In apertura di secondo periodo i giallorossi raggiungono il +14 con Busco e Warden. Il secondo periodo è più equilibrato, i neroverdi cercano di rientrare con Cordaro e Incitti, ma la Basket School mantiene il vantaggio, nonostante De Angelis, gravato di falli, sia costretto alla panchina. Squillaci mette i liberi del -8 (25-33), ma nel finale Warden e il 3/3 ai liberi di De Angelis fissano il punteggio sul 25-38 all’intervallo lungo.

Nel secondo tempo i padroni di casa si fanno più intraprendenti. Incitti prende per mano i compagni: la gara si accende e la rimonta è a portata di mano. Parziale di 10-0 e punteggio sul 40-42. Black riporta la ZS Group sul +4, ma ancora Incitti riduce il gap fino al -1 (43-44). La bomba di Genovese rilancia i giallorossi che, dopo il canestro del solito Incitti, chiudono al 30’ sul +5 grazie a Busco (45-50). L’ultimo quarto vede l’ottimo avvio della Basket School che vola sul +11 (45-56)  con i liberi di Warden, Busco e il gioco da 3 di Manfrè. La tripla di Incitti e i canestri di Bellomo e Bianchi per il nuovo –4 (52-56). Cinque punti consecutivi di De Angelis rilanciano gli ospiti (52-61). Incitti fa il diavolo a quattro e Fortitudo ancora a -4 (59-63). Manfrè non sbaglia dalla lunetta, poi Incitti realizza il suo trentello dall’arco, ma ancora Manfrè riporta su la ZS Group (62-67). Finale incandescente: Bellomo fa 1/2 dalla lunetta, poi Lanza mette il canestro del -2 (65-67). De Angelis segna in penetrazione e riceve fallo da Di Nezza (65-69) ma non c’è la possibilità di tirare l’aggiuntivo: in campo solo confusione con un finale da dimenticare. Adesso si attendono le decisioni del giudice sportivo.

Il tabellino

Fortitudo Messina – ZS Group Messina 65-69

(Sospesa al 38’53” per interruzione elettrica)

Fortitudo Messina: De Simone, Lanza 2, Di Nezza 6, Squillaci 2, Cavalieri S. ne, Bianchi 4, Cordaro 14, Incitti 30, Bellomo 5, Barlassina 2, Giovani ne, Russo ne. Allenatore: Claudio Cavalieri

ZS Group Messina: Genovese 5, Olivo, Varotta ne, Warden 9, Scimone 2, Gullo ne, Busco 12, Black 9, Manfrè 19, De Angelis 13. Allenatore: Francesco Paladina

Arbitri: Carlo D’Amore e Luca Beccore di Messina

Parziali: 9-20, 16-18 (25-38), 20-12 (45-50), 20-19

Note: Espulso Bellomo. Usciti per cinque falli: Bianchi, Barlassina e Di Nezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scompare all'uscita di scuola, ore di ansia per un 13enne

  • Ritrovato dopo sei ore il 13enne scomparso

  • Arsenale della 'ndrangheta nei fondali, maxi ritrovamento dei carabinieri subacquei di Messina

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Stabilizzazione vertebrale, primo intervento chirurgico in Italia con tecnica innovativa

Torna su
MessinaToday è in caricamento