Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Tartaruga intrappolata in una rete, l'emozionante salvataggio nello Stretto

L'intervento della guardia costiera tra le coste messinesi e reggine

 

Sarebbe morta in modo orribile la tartaruga rimasta intrappolata in una delle tante reti illegali che pescatori senza scupoli utilizzano nelle acque dello Stretto. Ma per fortuna ha trovato nella sua strada gli uomini della guardia costiera che sono riusciti a salvarla. E' accaduto eri tra le coste messinesi e reggine, a diverse miglia da Bagnara Calabra. Gli ufficiali in servizio sulla motovedetta di competenza del comando di Reggio Calabria hanno rinvenuto una rete di cinque chilometri, un vero e proprio muro invisibile per i pesci e un pericolo per la navigazione.

Tra le sue maglie anche la "caretta caretta" poi restituita al suo mare.  Al fine di poter recuperare in totale sicurezza la rete, si è reso necessario il supporto di un pattugliatore della sesta squadriglia della guardia costiera di Messina, impegnato anch’esso in zona per la medesima attività. L’utilizzo di questi attrezzi illegali comporta una pesca non selettiva e vede da sempre la guardia costiera impegnata in termini di impiego di mezzi aeronavali e uomini in prima linea per combattere questa pratica illegale e altamente dannosa per l’intero ecosistema marino. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento