Mercoledì, 17 Luglio 2024
Animali

I pappagalli si legano all’uomo? Vediamo i segnali per capirlo

Come i cani e i gatti, anche i pappagalli possono legarsi all’uomo, un affetto che dimostrano con una serie di comportamenti: scopriamo insieme quali sono

I pappagalli sono animali unici, intelligenti e piacevoli che hanno una genealogia antica e selvatica, tratti che ancora oggi caratterizzano alcuni aspetti del loro comportamento e li spingono ad essere istintivi. Decidere di avere un pappagallo come animale domestico è un impegno che non deve essere sottovalutato, sono esemplari non semplici da gestire, e soprattutto molto emotivi e sensibili.

Il loro carattere viene influenzato dall’ambiente che li circonda perché sono molto empatici, in grado di capire e immedesimarsi con le emozioni umane. Nel momento in cui entrate in connessione con questi volatili creerete un legame profondo che si rafforzerà nel corso del tempo. Per far sì che il pappagallo si senta sempre a suo agio, vediamo come organizzarsi.

I pappagalli non sono come gli altri animali domestici

Quando decidete di avere un pappagallo come animale da compagnia, può succedere di essere tentati di comportarvi come fate normalmente con un cane o un gatto. In realtà questo è un approccio sbagliato perché è molto diverso da Fido e Micio.

Il suo istinto non è quello di essere predatore inoltre molte specie di pappagalli ancora non hanno avuto un percorso di addomesticamento, quindi il modo di rapportarsi e concepire la socialità è ancora legata alla loro natura selvaggia. Inoltre, per il volatile è molto importante il concetto di stormo, perché è proprio attraverso la relazione con i suoi simili che si procura il cibo, si difende dai predatori e si sente più sicuro.

Pappagalli inseparabili: tutto quello che bisogna sapere 

La centralità del legame di coppia

Il concetto di gruppo e sostegno vicendevole è centrale nella vita di un pappagallo, che diventa meno presente quando si instaura un legame di coppia. In questo caso non solo l’animale trascorre molto tempo con un suo simile per preparare il nido, deporre le uova e allevare i piccoli, ma c’è proprio una vicinanza fisica che caratterizza quel tipo di rapporto.

La vicinanza fisica, nel momento in cui il pappagallo si trova in cattività, fa scattare in lui la convinzione di avere un legame di coppia con i proprietari, dunque dimostra affetto in modo diverso rispetto agli altri animali domestici.

Come legare con il pappagallo

Per legare con il pappagallo ci sono degli atteggiamenti da tenere per farlo sentire sereno e a suo agio. Prima di tutto dovete essere pazienti perché non tutti i pappagalli hanno lo stesso carattere, alcuni ci mettono più tempo a fidarsi. Inoltre, avvicinatevi con calma evitando di parlare a voce alta, perché potrebbero essere spaventati dai rumori forti. Stesso discorso vale per i vostri movimenti, meglio muoversi lentamente in sua presenza e con gesti calibrati. Infine, incoraggiate la socialità. Ad esempio fatelo uscire spesso dalla gabbia, perlustrate insieme le altre stanze dell’abitazione e fatelo interagire con parenti e amici.

L’importante, mentre mettete in atto tutto questo, è osservare il pappagallo e le sue reazioni. Se avvertite un senso di paura e ansia allora interrompete subito e rimettetelo all’interno della gabbia.

Come dimostrano affetto i pappagalli

I pappagalli sono animali da preda e per questo difendono il loro spazio personale. Nel momento in cui sono disposti a farvi entrare nella loro “comfort zone” vuol dire che si fidano di voi. Una fiducia che si manifesta anche condividendo il calore corporeo e avvicinandosi il più possibile a voi.

Se si avvicina da solo, poi, è un ulteriore segno di fiducia soprattutto se in quel momento non offrite del cibo. A questo si aggiunge anche la “chiamata di contatto”: il pappagallo vi considererà uno di famiglia e svilupperà un richiamo tutto per voi semplicemente per accertarsi che state bene. Nel caso in cui non vi veda, continuerà a gridare sempre più forte fino a quando non vi avrà individuato.

Per tutti gli animali, poi, il sonno è un momento in cui sono più vulnerabili, in particolare per i pappagalli che sono animali da preda, tanto che a volte tendono a dormire con gli occhi aperti. Se decidono di farlo vicino a voi, che siete più grandi e potenzialmente dei predatori, vuol dire che non hanno paura.

Un altro segno di affetto che riservano solo alle persone a cui si legano sono i baci. Quando premono il becco contro il vostro viso o se vi mordicchiano delicatamente, vuol dire che in quel momento vi sta baciando. È un gesto che dimostra tantissima fiducia perché come animali da preda sono consapevoli dei pericoli che possono correre, ma comunque sono disposti a rischiare per voi.

Articolo originale su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pappagalli si legano all’uomo? Vediamo i segnali per capirlo
MessinaToday è in caricamento