Attualità

Ritmo incalzante e messaggio ambientalista, il piccolo Andrej di Giardini Naxos sul podio dello Zecchino d'oro

Terzo posto per il bimbo che fa parte del Piccolo Coro Don Bosco Città di Taormina. Da grande vorrebbe fare l’autore di film o diventare Mozart. La mamma: "Anche solo partecipare sarebbe stata una vittoria"

Un ritmo  incalzante, un motivetto coinvolgente e un messaggio ambientalista per salvare il mare dai rifiuti. Andrej Avella  di Giardini Naxos, unico siciliano in gara, con il  brano “Il bambino e il mare" di Fabrizio Bove, Alessandro Casadei e Francesco Itri Tardi  e  la sua voce grintosa,  conquista il terzo posto della 63°edizione dello Zecchino d’oro capitanata da Carlo Conti e Mara Venier.  Primo posto invece per "Custodi del Mondo" interpretata dalla marchigiana  Anita Bartolomei ( 8 anni) e  secondo posto per " Un minuto" cantata  dalla reggina  Angelica Zina Cottone(9 anni).  Andrej ha sette anni da grande vorrebbe fare l’autore di film e da quattro anni fa parte del Piccolo Coro Don Bosco Città di Taormina. 

Non trattiene l’emozione la mamma Natalia Avella dopo il rientro da Bologna: “E’ stata una sorpresa per tutti noi ma soprattutto per lui, che mi ha poi confessato che avrebbe però preferito il primo posto- racconta la mamma sorridendo- Era la terza volta che partecipava alle selezioni e proprio questa terza volta non solo ha passato i provini  ma si è classificato terzo”.

 Come ha vissuto questa esperienza Andrej dall’incontro, il 27 maggio,  con il Piccolo Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni , fino all’esibizione su Rai uno il 30 maggio scorso?“Per lui ogni giorno era una festa soprattutto perché ha vissuto questi giorni con molta leggerezza e senza stress, era sempre entusiasta  di stare insieme ai suoi nuovi amici e non si preoccupava del fatto che si sarebbe esibito in tv, è stato tutto un gioco”. 

A fare il tifo per lui da casa i suoi compagni della scuola elementare Mastrociccio di Giardini Naxos e i bimbi del Piccolo coro di Taormina: “Siamo stati invasi dai messaggi di sostegno durante la trasmissione. Lui non ha ancora realizzato quello che è successo, oggi è tornato a scuola dopo il rientro e  non ha capito  il perché i suoi compagni lo hanno accolto con tanta eccitazione”, continua la mamma.

Adesso Andrej è pronto per rivedere il piccolo Coro di Taormina diretto dal maestro Ivan Lo Giudice: “ Non vede l’ora di riabbracciare  i bambini del coro quando riprenderanno le attività. Lui ama cantare e suonare e se questa passione non lo abbandonerà continuerà a farlo, sarà lui a scegliere la sua strada.  E’ un bambino che vuole fare tante cose un giorno vuore diventare scrittore di film  e quello dopo vorrebbe diventare Mozart”.

Una cosa è certa al  suo ritorno Andrej si porta a casa  quattro giorni indimenticabili e tanti nuovi stimoli per andare avanti: “ Siamo stati fortunati, ma la cosa importante è che il bambino si sia divertito. Anche solo partecipare sarebbe stata una vittoria. Ringrazio lo staff Antoniano per la possibilità e per l’ospitalità, ci hanno fatto sentire a casa”, conclude Natalia Avella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritmo incalzante e messaggio ambientalista, il piccolo Andrej di Giardini Naxos sul podio dello Zecchino d'oro

MessinaToday è in caricamento