Archeologia subacquea, i piccoli studenti della Vittorini a lezione con i carabinieri del nucleo speciale

Illustrato e commentato in attività di 'brainstorming' con gli alunni i filmati didattici del recupero dei relitti La Cannoniera e Costa Concordia. L'iniziativa dedicata al maresciallo Carlo Padula

Il recupero di un relitto, uno dei tanti “tesori” nascosti nei fndali dei nostri mari. E' stata una grande giornata per i bimbi dell'istituto Comprensivo Elio Vittorini n15 di Messina, passata con i carabinieri del Nucleo Subacquei di Messina che hanno appena concluso una straordinaria lezione di archologia subacquea.

La conferenza è stata tenuta dai Carabinieri del Nucleo Subacquei di Messina.

Presente la dirigente scolastica Pucci Prestipino che ha aperto i lavori, accogliendo le autorità insieme alla docente Patrizia Russo, referente di progetto. Sono intervenuti il tenente dei carabinieri Niccolò Rutigliano, il maresciallo Domenico De Giorgio, comandante Aliquota carabinieri Subacquei di Messina, il suo vice maresciallo Raffaele Di Pietro, l'infermiere apecializzato in Fisiopatologia Subacquea , il maresciallo Francesco Mannello e il sovrintendente Raffaele Ortu, operatore Subacqueo dell'Arma.

Insieme hanno hanno illustrato e  commentato in attività di 'brainstorming' con gli alunni i filmati didattici visionati in aula multimediale o a mezzo Lim, in particolare il recupero di un relitto denominato La Cannoniera e il recupero della Costa Concordia. L'iniziativa è stata dedicata al maresciallo Carlo Padula, uno dei più esperti sbacquei del nucleo sommozzatori di Genova morto a soli 48 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli alunni delle classi prime della scuola secondaria, hanno seguito con grande interesse e  partecipazione i lavori. I piccoli studenti avevano già  potuto apprezzare l'emozione di una simulazione in mare svolta dal vivo dai carabinieri nel corso di una giornata-evento. Gli stessi alunni oggi hanno potuto anche visionare le sofisticate attrezzature da vicino, riflettendo insieme ai carabinieri del reparto interessato circa l'importanza dell'impegno sul territorio a tutela dell'ambiente e dei cittadini. Una giornata di grande valenza culturale per riflettere anche sul valore storico delle scoperte archeologiche avvenute di recente anche nel nostro braccio di mare. I carabinieri Subacquei hanno infine riflettuto con gli alunni sull'importanza del lavoro di squadra nelle operazioni di servizio sui fondali marini. L'incontro si inquadra nel percorso curricolare di Storia ed Educazione alla Cittadinanza realizzato dalla docente Patrizia Russo nell'arco di un ciclo scolastico e costituisce una bella esperienza di continuità nell'Istituto Scolastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sensitiva più famosa d'Italia sulla scomparsa del piccolo Gioele: “Cercate dove c'è acqua”

  • Giallo Viviana, nuovo avvistamento alla guardia medica di Giardini: "Quel bimbo sembrava Gioele"

  • Viviana Parisi sarebbe stata avvistata a Giardini Naxos

  • Giardini Naxos, ritrovato cadavere in mare

  • Caronia, ritrovato cadavere in decomposizione di una donna

  • Cadavere a Caronia, il marito ha riconosciuto la fede al dito di Viviana: nessuna traccia del bimbo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento