rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Santa Lucia del Mela

Nuova vita al Borgo sacro di Santa Lucia del Mela, primo comune finanziato in Sicilia per una rigenerazione culturale

Il progetto "ecosostenibile" con opere d’arte di giovani artisti che coinvolgeranno anche i migranti che avranno l’opportunità di partecipare ad una innovativa forma di inclusione sociale contribuendo alla valorizzazione del patrimonio artistico

Si svolgerà il prossimo venerdì 31 marzo alle 10 nella chiesa di Santa Maria Alemanna una conferenza di presentazione del progetto ‘Rigenerazione culturale e sociale del Borgo Sacro di Santa Lucia del Mela il primo comune finanziato in Sicilia con fondi ‘PNRR M1c3 - Intervento 2.1’. L’idea mira a valorizzare e ripopolare il borgo trasformando il patrimonio di edifici religiosi, piazze, balconate, sottopassi storici e palazzi nobiliari, che saranno restaurati e rifunzionalizzati in spazi d’atelier di artisti emergenti e affermati per la realizzazione di installazioni, performance e mostre artistiche legate al tema della sostenibilità ambientale innescando un processo graduale in grado di trasformare il degrado in bellezza, la desolazione in opportunità di spazi da popolare, i materiale vecchi e obsoleti in preziosi reperti da custodire, curare e mostrare, gli stessi rifiuti in opportunità e risorse da valorizzare. Durante l’incontro, dopo i saluti Sindaco di Santa Lucia Del Mela Matteo Sciotto, del Vescovo di Messina monsignor Cesare Di Pietro, del Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, del rettore del seminario per i migranti don Lino Grillo, il progetto sarà illustrato dall’Amministratore unico di C-Eve Carlotta Previti, esperta in finanziamenti europei. Parteciperanno all’evento anche alcuni partner del progetto, tra i quali il noto regista Giuseppe La Spada che presenterà il suo video sul borgo e l’artista Linda Schipani che illustrerà l’opera valorizzazione degli spazi pubblici con opere d’arte e di design, anche attraverso la collaborazione con migranti, perfettamente integrati nel territorio.

Ripercorrendo la storia del borgo definito ‘Sacro” per le tante chiese presenti, verranno installate sul territorio opere d’arte di giovani artisti con il colore dell’oro per accentuarne la bellezza architettonica, ma anche per ricordarne la storia sacra. Si finanzieranno 7 nuove imprese sull’arte del riciclo creativo e sull’uso delle tecniche degli antichi mestieri rinnovate dalla creatività e originalità delle nuove tendenze contemporanee dei Designer fra tecnologia, tradizione e innovazione. Tra le nuove attività imprenditoriali che si insedieranno nel Borgo vi saranno una scuola di regia e fotografia e laboratori di design artistico per la valorizzazione di spazi pubblici con opere

d’arte e di design. Si promuoverà un tipo di turismo ‘slow’ con mezzi ecologici per una nuova fruizione del territorio. Il progetto finanziato con un milione e seicentomila euro oltre risorse aggiuntive per le nuove imprese è il frutto di una sintesi di oltre 37 proposte di partenariato espressione del territorio che sono riuscite a dimostrare la coesione sociale per raggiungere l’obiettivo comune di offrire ai giovani l’opportunità di restare nel territorio grazie alla creazione di imprese su temi dell’economia circolare, transizione ecologica e digitalizzazione ripartendo dalla memoria storica degli anziani della comunità, dal patrimonio architettonico, dall’economia rurale, dagli elementi del paesaggio, alla cultura e tradizioni.

Previsto infine, uno speciale ‘Networking lunch’ per i partecipanti alla conferenza, dal titolo “Oro di Sicilia” a cura dell’I.T.S. “Albatros” illustrato dal Presidente Prof. Antonella Sidoti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita al Borgo sacro di Santa Lucia del Mela, primo comune finanziato in Sicilia per una rigenerazione culturale

MessinaToday è in caricamento