Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Caffè al bar, Messina tra le città dove si paga meno

In riva allo Stretto si spendono mediamente 0,80 centesimi per un espresso al bancone. Ma il costo varia da Nord a Sud: la speciale classifica

Il costo della vita incide anche sui prezzi del caffè al bar. A Messina per gustare un Espresso al bancone del bar si spendono mediamente 81 centesimi.  Secondo la classifica elaborata dal Rapporto Ristorazione 2020 della Fipe Confcommercio, realizzato sulla base dei dati di dicembre 2020,la città dello Stretto è tra le più economiche in Italia. Ma le differenze tra Nord e Sud sono evidenti. E questa volta non c'entrano aroma e gusto.

A far pagare  il prezzo più alto è Trento, dove una tazzina raggiunti il costi di 1,21 euro. Dopo Trento la tazzina di caffè più costosa si beve a Bolzano dove il prezzo medio è di 1,19 euro, un po' meno costa in due capoluoghi su quattro del Friuli Venezia Giulia: Udine e Pordenone ed inoltre a Brescia dove il prezzo medio è di 1,12 euro. Ma anche Trieste è nel top della classifica con un centesimo in meno 1,11 euro a pari merito con Padova e Bologna. In molte città del nord e del centro nord i prezzi medi sono di 1,10 euro: Belluno, Ferrara, Gorizia, Modena, Ravenna, Rimini, Rovigo e Vicenza. E anche nelle città d'arte i prezzi si aggirano su questo livello a Firenze e a Venezia 1,09 euro come anche a Torino.

Scorrendo la tabella il prezzo più basso si spunta a Catanzaro dove il caffè costa ben al di sotto dell'euro, 80 centesimi e ancora, sempre in Calabria a 0,88 a Cosenza e a Reggio Calabria. Nella capitale invece, un caffè al bar in media costa 0,93 euro, 10 centesimi in meno di Milano con 1,03 euro. Mentre Napoli, il regno della 'tazzulella' e del 'caffè sospeso', si difende bene sotto l'euro con 90 centesimi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caffè al bar, Messina tra le città dove si paga meno

MessinaToday è in caricamento