Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Presentato il cartellone degli spettacoli 2021, anche il sindaco De Luca sul palco per la serata conclusiva

Il programma sarà aperto il 24 luglio con Mario Venuti che ha "fatto pace" con il primo cittadino dopo lo "scontro" social dello scorso agosto. Sei i milioni di euro stanziati per i prossimi tre anni, tutti gli eventi a Villa Dante dove ci saranno anche Francesco Renga e Samuele Bersani

Mario Venuti, Cateno De Luca e Francesco Gallo durante la conferenza stampa di presentazione del cartellone

Si comincerà il 24 luglio con Mario Venuti (le polemiche dello scorso anno sono state dimenticate) e chiusura il 5 settembre con artista Cateno De Luca che si esibirà sempre all'Arena di Villa Dante visto che oggi in conferenza stampa il sindaco ha dichiarato di sentirsi a tutti gli effetti un artista. Presentato a Palazzo Zanca il cartellone di Messina Restarts, il programma di spettacoli curato dall'assessore Francesco Gallo. Partiamo dagli show già in calendario, Villa Dante potrà contenere fino a un migliaio di spettatori per le norme anticovid.

Gli spettacoli

Già detto di Venuti oggi presente in conferenza ci saranno: il 25 luglio "Di Nuovo Insieme" con Enrico Guarneri e Salvo La Rosa, il 28 luglio "Una Vida de Tango" con la Tango Rouge Company, il 31 luglio Aiello, l'uno agosto Antonio Pandolfo e Marco Manera in "I due compari", il 2 agosto Tuccio Musumeci in "Gli industriali del fico d'india", il 3 agosto i Neri per Caso, il 7 agosto Max Gazzè, l'8 agosto Fiorella Mannoia, il 10 agosto "La patente e l'uomo dal fiore in bocca" con Pippo Pattavina, il 12 agosto Samuele Bersani, il 13 agosto Piero Pelù, il 16 agosto i Subsonica, il 18 agosto "La scuola delle mogli" con Enrico Guarneri, il 20 agosto "Figli delle stelle" di e con Daniele Gonciaruk, il 21 agosto Francesco Renga, il 22 agosto Toti e Totino in "Sicilianamente vostri", il 25 agosto "L'alba del terzo millennio" con Cosimo Coltraro ed Emanuele Puglia, il 28 agosto Denny Napoli in "la variante messinese", il 3 settembre (data bloccata con un artista ancora da definire ma sicuramente di rilievo) il 5 settembre la serata finale con De Luca sul palco (dovrebbe esibirsi al clarinetto) con incasso in beneficenza alla mensa di Sant'Antonio e all'acquisto di strumenti per musicisti del Corelli che non possono permettersi di comprarli.

Gallo: "Questo cartellone è una scommessa dopo lo stop imposto dal Covid ma possiamo permettercelo grazie al bilancio approvato e ai fondi messi a disposizione". De Luca ha annunciato lo stanziamento di sei milioni di euro per i prossimi tre anni a Spettacoli e manifestazioni culturali. "Questa è una tappa - ha affermato il primo cittadino - per far diventare Messina città degli eventi, considerate anche me a tutti gli effetti un artista, farò parte anch'io del cartellone". Agli operatori turistici sarà riservato un pacchetto di biglietti per favorire arrivi e presenze in città legati alla visione degli spettacoli. A prendere parte all'incontro anche Mario Venuti che ha suggellato la pace con De Luca dopo lo scontro social dello scorso agosto, il cantante aveva accusato il sindaco di non averlo fatto suonare per ripicca. I due hanno risposto ai cronisti che è acqua passata e che era stato tutto uno "show"... 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il cartellone degli spettacoli 2021, anche il sindaco De Luca sul palco per la serata conclusiva

MessinaToday è in caricamento