rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Torneo “Dire e contraddire”, al Maurolico una targa per la "migliore presenza scenica"

Consegnato il riconoscimento al liceo classico coinvolto dall’Ordine degli avvocati nella competizione nazionale. L’ente ha ospitato la manifestazione “Vieni a Palazzo!”

Studenti trasformati in “avvocati” per un giorno e pronti a dimostrare doti d’eloquenza e capacità oratorie: la migliore “presenza scenica” secondo il Consiglio Nazionale Forense tocca all’istituto “Francesco Maurolico” di Messina che si è distinto nel Torneo italiano della Disputa “Dire e contraddire”, giunto alla II edizione. L’iniziativa, ideata dall’Ordine degli avvocati di Taranto e alla quale ha aderito l’Ordine messinese, ha l’obiettivo di far acquisire ai giovani conoscenze e tecniche argomentative e persuasive, mirando a diffondere la cultura dei valori della democrazia, dei diritti e doveri di cittadinanza e della legalità attraverso una coinvolgente disputa. 

Vincitrice della seconda edizione del Torneo “Dire e contraddire” è la squadra il Liceo classico Michele Morelli di Vibo Valentia, premiata dalla Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Maria Masi.

Secondi classificati sono stati proclamati a pari merito le squadre dell’Istituto Salesiano S. Ambrogio di Milano e del Liceo scientifico Severi di Castellammare di Stabia (distretto di Torre Annunziata), premiati dalla Consigliera Giraudo.

A Messina il Cnf ha riconosciuto la "migliore presenza scenica" e consegnato una targa alla squadra del liceo classico Maurolico. La Targa porta la firma della presidente CNF Maria Masi e della coordinatrice progetti educazione alle legalità Daniela Giraudo ed è stata consegnata al gruppo di allievi, composto da Sara Tommasini, Claudio Messina, Giulia Bisazza, Giulia De Filippo, Gianmaria Puglisi, Giada Alimandi ed Emanuele Scaramozzino, da parte dei consiglieri COA Messina Isabella Barone, Vincent Molina, Antonio De Matteis e Frida Simona Giuffrida. All’incontro, sabato scorso nell’Aula magna della scuola, ha preso parte anche la dirigente scolastica Giovanna De Francesco, particolarmente lieta del risultato ottenuto dai ragazzi scolpito anche nella motivazione “riconoscendo a tutta la squadra il merito di padroneggiare l'arte dell'eloquentia".

"Un week end ricco di emozioni - ha commentato il presidente dell’Ordine peloritano Domenico Santoro - a cominciare dal vedere felici e orgogliosi gli studenti di un liceo eccellente come il Maurolico che hanno partecipato con grande entusiasmo e interesse al torneo nazionale, distinguendosi in modo particolare. Un momento culturale di alto valore anche quello legato all’iniziativa voluta dal Comune di Messina “Vieni a Palazzo!”, cui abbiamo aderito volentieri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo “Dire e contraddire”, al Maurolico una targa per la "migliore presenza scenica"

MessinaToday è in caricamento