menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, stop alla processione delle Barette: non succedeva dal 1945

Per l'emergenza Covid 19 lo storico corteo religioso che ricorda Passione e morte di Gesù Cristo non si svolgerà il 10 aprile, firmato il decreto di sospensione. La storia delle interruzioni e la curiosità sugli Spampanati

Decreto firmato, salta ufficialmente la processione delle Barette prevista il venerdì Santo del 10 aprile. La conferma arriva dal Governatore della Confraternita Santissimo Crocifisso, Giacomo Sorrenti, che cura l'evento religioso. "Non ci saranno iniziative né prima né dopo, sostitutive o altro - dichiara Sorrenti - tutto rinviato al 2021". 

La processione delle Barette a Messina risale al 1610. L'ultima interruzione è stata tra il 1940 e il 1945 durante il Secondo conflitto mondiale, e dunque dal 1946 al 2019 il corteo che celebra la Passione e la Morte del Signore si è tenuto senza pause, anno dopo anno. Durante la sua storia la processione delle Barette che si snoda dalla Chiesa di via XXIV Maggio per le strade del Centro cittadino ha avuto altri stop: dalla Pasqua del 1909 al 1923 per il terremoto del 1908 e andando indietro nei secoli durante gli anni della rivolta antispagnola e dopo il terremoto del 1783. Particolare curioso invece: nella Pasqua del 1909 il Cristo Risorto della Festa degli Spampanati uscì in processione tra le macerie e proseguì negli anni successivi grazie anche a un'organizzazione più piccola rispetto alle Barette. Quest'anno per l'emergenza coronavirus anche la Festa degli Spampanati non si celebrerà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento