Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Lipari

Cultura della sicurezza: esercitazione dei vigili del fuoco a Lipari

Nella piazza antistante il palazzo comunale studenti delle isole Eolie, cittadini e turisti hanno assistito a come si muovono i soccorsi in caso di terremoto

Come comportarsi in caso di un terremoto che ha provocato anche  il crollo di parte di un laboratorio di analisi e radiografie? A questa domanda ha risposto l’esercitazione dei vigili del fuoco nella piazza antistante il palazzo comunale di Lipari. E’ stato simulato un evento sismico che  ha provocato il parziale crollo di una struttura sanitaria, ed esattamente di un laboratorio di analisi e diagnostica radiologica. All’esercitazione hanno assistito diversi studenti, docenti e dirigenti scolastici delle scuole medie delle Isole Eolie, comprese quelle di Lipari (circa 300 alunni), è cittadini e turisti.

La simulazione è cominciata con la richiesta di intervento al " 112", avvenuta subito dopo il sisma che ha interessato l’isola di Lipari intorno alle 7 del mattino, ha rappresentato il coinvolgimento sia di persone rimaste sotto le macerie sia di persone ferite all’esterno. Inizialmente la squadra dei vigili del fuoco di Lipari intervenuta ha richiesto l’invio delle specialità Usar ed Nbcr che, dopo il traghettamento da Milazzo, sono giunte dopo circa 2 ore. Nel frattempo è arrivato sia il personale della Protezione Civile di Messina sia i volontari locali e da Messina, i carabinieri della stazione di Lipari, la polizia locale ed il 118.

Le Operazioni di soccorso svolte nella simulazione hanno previsto la bonifica ed i rilevamenti con radiametro, dosimetro e multi gas e quindi la delimitazione dell’area di rischio - Zona Operativa. Successivamente la squadra Usar dei vigili del fuoco, attraverso le tecniche per il recupero e salvataggio dei feriti rimasti bloccati nel crollo, ha individuato la posizione delle persone ed estratto i feriti incastrati sotto una trave, che poi sono stati trasportati con la barella, consegnandoli al personale di protezione civile e quindi al 118.

Particolarmente importante è stato il "test di verifica di sinergie operative" tra le diverse squadre  e specialità dei vigili del fuoco e le intese nettamente favorevoli testate proprio sullo scenario operativo, sia con il personale della Protezione Civile Regionale che tra l'altro, avvalendosi di alcuni "truccatori" ha anche preparato la scena con la simulazione dei feriti , mentre i volontari locali e quelli messinesi hanno dato i validi contributi per la gestione della popolazione esterna allo scenario - Zona Operativa.

A conclusione delle operazioni di recupero dei feriti e messa in sicurezza dei luoghi interessati, gli operatori di protezione civile presenti hanno anche montato rapidamente due tende per l'accoglienza alla popolazione che ha vissuto i momenti di panico per il rischio sismico simulato. altere unità Volontarie in corso di formazione proprio presso il Comando Vf di Messina hanno altresì assistito da vicino alle tecbniche interventistiche VF e particolarmente a quelle della vestizione Nbcr e al soccorso Usar.

L'esercitazione si è conclusa dopo circa 90 minuti, con l’applauso dei presenti  che hanno direttamente potuto assistere ad uno scenario particolarmente complesso. Erano presenti sia il comandante provinciale dei vigili del fuoco, Falbo con alcuni funzionari tecnici dei vigili del fuoco, alcuni componenti della giunta del Comune di Lipari in particolare il vice sindaco e l’assessore alla pubblica istruzione e cultura ed i dirigenti scolastici e docenti delle scuole  interessate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura della sicurezza: esercitazione dei vigili del fuoco a Lipari

MessinaToday è in caricamento