menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba di via Santa Cecilia, nuovo vertice in prefettura

La riunioe operativa nella sala della Protezione civile per una ricognizione sulle operazioni di rimozione e trasporto di un ordigno bellico. Dovranno evacuare circa tremila persone

Nuovo vertice in prefettura per una ricognizione sulle operazioni di rimozione e trasporto di un ordigno bellico rinvenuto nel cantiere con ingresso da via Santa Cecilia, durante i lavori di sbancamento per la realizzazione della “via del Mare”.

La riunione operativa con Enti e istituzioni interessate si svolgerà venerdì 28 alle ore 11 nella sala di Protezione civile della prefettura.

Le operazioni di disinnesco della bomba, risalente all'ultimo conflitto mondiale e del peso di circa 500 libbre, verranno effettuate domenica 30 giugno prossimo dal 4º Genio Guastatori di Palermo, mentre le successive attività di brillamento si svolgeranno, a seguire, nella cava sita in località Santo Stefano Briga dove la bomba sarà trasportata al fine di non avere alcuna incidenza sulla sicurezza della popolazione.

Circa tremila le persone che dovranno evacuare. Le operazioni di sgombero della popolazione avranno inizio alle ore 5 del mattino, mentre le attività di disinnesco partiranno dalle ore 7,30 e si protrarranno lungo un arco temporale che potrà variare tra un massimo di 4 ore, sino alle otto ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Lions siciliani donano sei cani guida ai non vedenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento