rotate-mobile
Attualità

Riscontri calorosi per la prima metà percorso della “Expo Oliveri 2022”

Vetrina internazionale per oltre 200 imprenditori, da ben 17 anni, fa registrare numeri altissimi grazie ai prodotti dell’artigianato

Una “standing ovation” per la  metà percorso finora raggiunto dall’Expo Oliveri 2022. Un mese tra divertimento, shopping, novità e animazione (come la pista da Drift Kart) per ritrovarsi nel tanto amato e comune denominatore: un’area dove incontrare gente e fare giocare i bambini, una tavola spensierata dove condividere panini con le braciole messinesi passando per il kebab e la birra artigianale romana o ancora il liquore alla melagrana della provincia di Palermo insieme ai capperi e fichi secchi di Castroreale, le mandorle di Avola e il waffel (dolce a cialda) con la crema di pistacchio di Bronte e continuando con gli insaccati di Soverato e la porchetta di produttori pugliesi. Dal primo agosto e sino a Ferragosto il bilancio della manifestazione, guidata da Giusy D’Amico, è stato raddoppiato. Centinaia di imprese, la maggioranza a gestione familiare hanno riconosciuto il valore di questa fiera e di una stimolante tabella di marcia e vetrina internazionale per tutto agosto a regime quotidiano, dalle ore 19:00 all’1:00. Esaltato un sistema economico anche delle zone limitrofe che palpita, che ne trae beneficio e che aiuta a diffondere il concetto della funzionalità nel settore turistico della Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscontri calorosi per la prima metà percorso della “Expo Oliveri 2022”

MessinaToday è in caricamento