Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Finisce l'incubo per una famiglia con disabili, assegnata una casa

Il maltempo dello scorso autunno aveva provocato danni alla loro abitazione, i consiglieri Cannistrà e Geraci raccontano la storia a lieto fine

Rischiava di finire in strada, in piena emergenza coronavirus. Trovato un alloggio per una famiglia messinese che risiede nel Terzo quartiere e che da mesi viveva in condizioni molto difficili. A darne notizia i consiglieri M5s Cristina Cannistrà a Alessandro Geraci, che raccontano la storia a lieto fine di un nucleo familiare numeroso, con dei soggetti disabili.

Un’odissea iniziata lo scorso autunno, quando, a causa del maltempo, la loro casa subisce dei gravi danni a causa del maltempo, a partire dal crollo parziale del tetto: circostanza certificata da una relazione del 24 dicembre dei Vigili del Fuoco, che dopo un sopralluogo sollecitato dagli inquilini interdicono l'uso dell'alloggio. "Da quel momento - spiega Geraci - è iniziata una lunga interlocuzione fra i familiari e il Comune, che nelle fasi immediatamente successive all'incidente aveva proposto a parte dei familiari (la madre e i figli) di alloggiare per una notte in una casa famiglia. Trascorso un mese dall'accaduto, non avendo più alcun riscontro sulla loro situazione, gli stessi inquilini hanno fatto richiesta a febbraio per l'assegnazione in deroga di un alloggio comunale. La situazione di assoluta incertezza è precipitata quindi il 16 aprile, quando alle 8,30 i Vigili Urbani in piena emergenza coronavirus e senza alcun preavviso hanno comunicato ai familiari l'esistenza di una notifica di sgombero che sarebbe stata recapitata all'inizio del mese, ma di cui i residenti non erano a conoscenza". "Venuta a conoscenza della vicenda su segnalazione del consigliere della III Circoscrizione Alessandro Geraci - prosegue la consigliera Cannistrà - preoccupata per le sorti dei cittadini, che temevano di dover lasciare la loro abitazione senza avere un’alternativa, per di più in piena emergenza Coronavirus ho immediatamente contattato il dirigente Salvatore De Francesco, che si è subito dato da fare per trovare una soluzione immediata e capire cosa non abbia funzionato nell’iter burocratico. Giovedì finalmente è arrivata la buona notizia, con l’assegnazione di un’abitazione ai familiari, che potranno lasciare la loro casa, in condizione di inagibilità, e trasferirsi in un alloggio più consono".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce l'incubo per una famiglia con disabili, assegnata una casa

MessinaToday è in caricamento