rotate-mobile
Attualità Rometta

Un albero per ogni bambino nato, torna a Rometta la festa del sindaco “verde”

Messe a dimora 3 piante per riprendere una straordinaria tradizione sospesa lo scorso anno a causa della pandemia. In ogni albero la targhetta con il nome di un bimbo, simbolo insieme di vita e speranza per il futuro

Trentaquattro alberi, tanti quanti sono i bambini nati a Rometta nel 2019. Sono stati piantati oggi nel comune amministrato dal sindaco Nicola Merlino che ha voluto riprendere una straordinaria tradizione sospesa lo scorso anno a causa della pandemia. In ogni albero la targhetta con il nome di un bimbo, simbolo insieme alla pianta di vita e speranza per il futuro. 

Striscioni, alberi e poesia: la Festa degli alberi Rometta 2021 in foto

La manifestazione a Villa Martina, dopo aver già completato il "boschetto dei bambini" realizzato nella Pinetina, alla presenza dei ragazzi delle  scuole e delle autorità civili, militari e scolastiche.

“Al fine di recuperare la festa degli alberi che non abbiamo potuto realizzare nel 2020, in primavera, effettueremo un'altra festa degli alberi, piantando gli alberi per i bambini nati nel 2020”, spiega il sindaco Merlino.

Piantare alberi? Questa è la questione che si pone di centrale importanza oggi,

Un tema di grande attualità quello della piantumazione di alberi che sembrano diventati ago della bilancia verso la salvezza del nostro pianeta. Rometta anticipa così anche la Giornata Nazionale dell’Albero, istituita nel 2011 dal Ministero dell’Ambiente e celebrata ogni anno il 21 novembre con l’intento di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani.

Nonostante la battaglia in primo piano oggi sia la pandemia, non bisogna assolutamente mettere in secondo piano una questione altrettanto preoccupante come l’emergenza climatica. Per gli esperti si tratta infatti di due questioni connesse e fondamentali per il futuro del genere umano.

Prima al G20 e poi alla Cop26 di Glasgow, i leader mondiali per fronteggiare i cambiamenti climatici hanno lanciato nuovi progetti di riforestazione e promesso che fermeranno la deforestazione entro il 2030.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un albero per ogni bambino nato, torna a Rometta la festa del sindaco “verde”

MessinaToday è in caricamento