Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Festival del cinema di Cefalù, premio "Registi più giovani" anche al messinese Speziale

"Cocci" ispirato alla pandemia conquista la giuria . Stesso riconoscimento anche per il siciliano Claudio Emmolo di Santa Flavia

 A due siciliani va il premio “Registi più giovani” del Festival del Cinema di Cefalù che volano in finale.  Ad essere premiati  il diciottenne  messinese Emanuele Speziale  e  il  diciottenne Claudio Emmolo di Santa Flavia.

Claudio Emmolo è un ragazzo cresciuto con la voglia e la passione di fare film. Il suo ispiratore è il padre che con grande voglia ed entusiasmo ha sempre realizzato opere teatrali che lo hanno coinvolto. Da qui la voglia di realizzare qualcosa di suo e "imprimerlo su pellicola". Al Festival del cinema di Cefalù presenta un corto di 294 secondi dal titolo «A Natale puoi». E’ la storia di un bambino viziato ed egoista che vuole a tutti i costi la nuova playstation per Natale. Durante un sogno, causato da una caduta, incontra il suo povero alter ego, che gli mostra la dura realtà di cosa sia l'umanità e di come l'uomo stia distruggendo il mondo.

Il messinese Emanuele Nicosia Speziale fin da piccolo si appassiona alla fotografia e alle arti visive, interesse che lo porta gradualmente all'amore per il cinema, ben consolidato negli anni del liceo. "Cocci", che presenta al Festival del Cinema di Cefalù , è il suo primo cortometraggio  scritto e ambientato durante l'isolamento dovuto alla diffusione del Covid-19 in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival del cinema di Cefalù, premio "Registi più giovani" anche al messinese Speziale

MessinaToday è in caricamento