menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Code in via Capra per il cambio del medico di famiglia

Code in via Capra per il cambio del medico di famiglia

Code in via Capra, convenzioni Asp con i Comuni per ridurre le file

Il direttore generale La Paglia ricorda quali enti hanno sottoscritto gli accordi per i cambi dei medici di famiglia, in corso l'intesa anche con l'amministrazione capoluogo

Per evitare lunghe code in via Capra l'Asp rende noto di aver stipulato apposite convenzioni con i Comuni dell’area metropolitana e segnatamente Villafranca Tirrena, Scaletta Zanclea, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Itala, Furci Siculo, Saponara, San Filippo del Mela, Novara di Sicilia, Torregrotta, Montagnareale, Fiumedinisi, Rometta, Monforte San Giorgio, Pagliara, Venetico, Alì Terme, Condrò, Limina, Antillo, Giardini Naxos, Alì, Basicò, Santa Teresa Riva, Tripi, Sinagra, Santa Lucia del Mela, Ficarra, San Pier Niceto, Spadafora, Brolo, Sant’Angelo di Brolo.

"Scopo delle convenzioni - dice il direttore generale Paolo La Paglia - è dare la possibilità ai cittadini residenti nel territorio dei Comuni di effettuare la scelta del Medico di Medicina Generale e del Pediatra di famiglia direttamente presso gli sportelli comunali senza doversi recare presso il nostro ufficio di via Capra che, come è noto, per il continuo contestuale pensionamento di medici massimalisti è affollato di utenti; tale fruttuosa sinergia è stata attuata, tra l’altro, nell’ambito della integrazione socio sanitaria disposta dal Decreto 328 del 2000, che prevede una integrazione di servizi anche attraverso l’istituzione dello sportello unico di accesso ai servizi – PUA, che per la parte di competenza di questa Azienda è stato già attuato presso tutti i distretti sanitari dell'area metropolitana ivi compreso il Comune capoluogo ove ne sono operativi due. 

Preso atto della fruttuosa collaborazione già instaurata con il Comune di Messina ho pertanto avanzato formale proposta di stipula di analoga convenzione per il decentramento dei suddetti servizi, e confido nella riconosciuta sensibilità del Sindaco On. Cateno De Luca per l'accoglimento della proposta a tutto vantaggio dei messinesi".

"Il servizio - conclude La Paglia - potrebbe essere esteso anche al rilascio degli attestati di esenzione ticket per reddito che, nel periodo di rinnovo, registra una affollata contestuale presenza di cittadini presso i nostri sportelli, sostenendo tempi di attesi non brevi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento