rotate-mobile
Attualità

Presentato il Forum per Messina, Rete per la città

L'incontro nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca

È stato presentato nelle scorse settimane il Forum per Messina- in Rete per la città. Una rete che trova nelle Istituzioni e negli Enti territoriali preposti alla sua gestione, gli interlocutori per il progetto complessivo di “attenzione” alla città, in una comune sinergia per la riqualificazione, la promozione, la riscoperta, lo sviluppo sostenibile.

L’incontro si è svolto nel salone delle Bandiere di palazzo Zanca, alla presenza del Sindaco Federico Basile, degli assessori Calafiore e Caruso, della delegata della Città Metropolitana Nuccia Di Gennaro, della Sovrintendente Mirella Vinci, del Segretario Generale Autorità Portuale, Domenico La Tella, della prof.ssa Rosa Azzarelli per il Provveditore agli Studi, della presidente Fondazione Architetti del Mediterraneo, Anna Carulli.

Il Forum per Messina- in Rete per la città è stato presentato alla cittadinanza, dalla presidente Elena La Spada e dai Presidenti di club e associazioni che fanno parte della Rete.   

Dalla presentazione della presidente, arch. Elena La Spada, parole di forte impegno: “La presenza delle Autorità, di tanti professionisti, e cittadini che amano questa splendida città, è un riconoscimento al  Forum per Messina che   si rivolge a tutti voi e con tutti voi intende interloquire per rendere operativa a 360° l’azione rivolta  alla nostra città! E’ inaccettabile che questa straordinaria città, ricca di storia millenaria, immersa nel paesaggio affascinante dello Stretto, circondata dai maestosi Peloritani sia nell’immaginario comune “la città in cui si arriva in Sicilia o si riparte! La città, un paesaggio, da guardare affascinati dalle navi che entrano in porto.  E purtroppo anche nella percezione di molti cittadini. Eppure la città di Scilla e Cariddi, di Orione, raduno delle navi Crociate e di Lepanto, con il suo iconico porto a forma di falce, distrutta più volte dai terremoti e risorta sulle sue macerie, merita ben altra attenzione! Merita un’azione corale che parta dai cittadini in sinergia con l’Amministrazione e le Istituzioni. Viviamo un momento di grandi trasformazioni, la valorizzazione di aree pregiate, il waterfront, la rigenerazione urbana e le aree da risanare, gli interventi nell’area urbana   legati alla realizzazione del Ponte sullo Stretto, il Forum per Messina vuole essere il luogo del dibattito, del confronto, della partecipazione e consapevolezza delle scelte per la città.”  

Il primo nucleo del Forum opera dal 2018, -2019, una aggregazione di club service uniti dal progetto per i giovani,” Conosci la tua città per amarla”, un progetto fortemente voluto dal Soroptimist e dalla sua presidente in carica, prof. Rossella Musolino, certi che attraverso la conoscenza, si possa radicare l’amore per la città e l’orgoglio di appartenenza.

Forum per Messina – in Rete per la Città ha l’obiettivo , come recita lo Statuto, di costituire un “ luogo” in cui, ogni associazione o club service, con le proprie specificità, professionalità, e risorse intellettuali e umane,  contribuisce a  individuare, analizzare aspettative e interessi dei cittadini.

Al momento la Rete è composta da otto  Associazioni,  Acisif, Archeocub, Federspev, Garden Club, Inner Wheel, Kivanis Nuovo Jonio, Lions Messina Host, Soroptimist Club Messina ,  realtà associative molto note e  attive in città, con i quali nel 2018-2019 , già in Rete , si è portato avanti il progetto per gli studenti di  scuole superiori ,attraverso un convenzione con il Provveditorato e i singoli dirigenti scolastici.

L’attuale Direttivo del Forum è formato dalla presidente, dalla vice-presidente  Flora Salleo, dalla segretaria Carmela Spadaro,  dai presidenti  e  dai referenti di ogni club.

Forum per Messina – in Rete per la Città ha l’obiettivo di , come recita lo Statuto, di costituire un “ luogo” in cui, ogni associazione o club service, con le proprie specificità, professionalità, e risorse,  contribuisce a  individuare, analizzare aspettative e interessi dei cittadini, i promuovendo attraverso lo scambio di risorse,  una collaborazione con le Istituzioni per il miglioramento della qualità della vita, per la  tutela dell’ambiente e  del patrimonio storico artistico, per uno sviluppo sostenibile, avviando  il confronto sulle scelte e le trasformazioni  della città e del territorio,  per un migliore impatto sul territorio e sulla comunità.

Le azioni previste dallo Statuto  vanno dalla  conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico e culturale, alla promozione della cultura e rispetto dell’ambiente,  del verde e  dei luoghi pubblici, alla  tutela della salute, per  una  città bella, inclusiva, felice.

Nell’intervento del Sindaco Basile una disponibilità piena dell’Amministrazione al confronto e alla collaborazione, confermata dalla presenza degli assessori  Calafiore e Caruso, così come da parte della Città Metropolitana, con le parole della delegata Di Gennaro, dalla  Sovrintendente arch. Vinci, più volte interlocutrice del Forum,  e dal rappresentante dell’Autorità Portuale La Tella.  La presidente della Fondazione Architetti del Mediterraneo, arch. Carulli, nel portare il suo saluto ribadisce l’interesse della Fondazione assicurando la partecipazione alle azioni programmate.

Negli interventi dei presidenti dei club e delle Associazioni il vero ruolo e significato della rete:    per il Garden Club la presidente Salleo ha sottolineato l’importanza del verde, della sua progettazione, della scelta e cura delle piante, del rispetto da parte dei cittadini  di tutti gli spazi verdi, aiole e giardini; per l’Archeoclub, il presidente Fazio sottolinea l’importanza della conoscenza del passato e la valorizzazione delle sue tracce come testimonianza per i giovani e guida per il futuro della città;  per Scimone, il Kiwanis Nuovo Jonio  ribadisce  l’interesse alle giovani generazioni e in particolare ai più piccoli, futuri cittadini che avranno il compito di amministrare, gestire la città, bisogna iniziare in giovanissima età per abituarli all’etica, al bello, al rispetto per la propria città;  per Acysif, Associazione Cattolica a tutela delle giovani in criticità, la presidente Tarantino ha sottolineato l’attenzione alla città inclusiva a 360° per persone che vivono in condizioni di difficoltà, per disabilità o per  condizioni socio-economiche critiche, con lo sguardo rivolto in particolare alle  giovani donne; l’Inner Weel  con  Ester  Tigano, delegata dalla presidente Drago, pone l’attenzione del Club alle attività giovanili e a promuovere e garantire attrezzature idonee in città; il Lions Host, attraverso le parole del presidente Morabito,  impegnato per una città ricettiva, per la sua rinascita etica, sociale e morale all’interno dell’interesse storico del club quali salute, fame, ambiente, giovani,   l’attenzione alle giovani generazioni , e ai più giovani in particolare, futuri cittadini responsabili della città, l’importanza della conoscenza e del lavoro in Rete,  insieme possiamo” fare tanto per questa città; Arcoraci per Federspev, attenzione  ai meno giovani e al loro benessere in una città spesso disattenta e, ma anche alla conoscenza del patrimonio storico-artistico;   Rossella Musolino per il Soroptimist, ribadisce l’importanza del duplice impegno:   mantenere il progetto di conoscenza della città e del suo patrimonio storico artistico per i giovani, coordinato  con  Provveditore e dirigenti scolastici,  monitorare e dialogare con amministrazione sulle trasformazioni  che interessano il territorio e la qualità della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il Forum per Messina, Rete per la città

MessinaToday è in caricamento