Protezione civile, ad Acqueldoci arrivano i Nois

Inaugurato il gruppo capo alla presenza dell'ingegnere Calogero Foti, che ha sottolineato l’importanza del volontariato: “Dovrete essere orgogliosi di voi stessi quando le vostre divise saranno sporche di fango e bagnate di pioggia”

Nasce il gruppo di Protezione Civile Nois Acqueldoci. La cerimonia di presentazione ieri nella sala consiliare alla presenza del coordinatore regionale, Pippo Fazio, il neo presidente Nois Acquedolci Francesco Occhiuto e una delegazione dei gruppi Nois attivi in Sicilia.

Presente anche il capo della Protezione Civile Regionale, Calogero Foti, che ha sottolineato l’importanza del volontariato non come vetrina per il mettersi in mostra, ma come atto di umanità e solidarietà verso gli altri: “Dovrete essere orgogliosi di voi stessi quando le vostre divise saranno sporche di fango e bagnate di pioggia”.

Ad aprire la seduta, davanti a numerose autorità civili e militari, il vice presidente del Consiglio Monica Fiocco, accanto all’assessore Nicolina Pulvirenti che ha seguito creazione del progetto. “ I nostri volontari - ha detto Pulvirenti- sono tutti cittadini di Acquedolci che vogliono spendersi per la cittadinanza ed, essendo attivabili dal Dipartimento, oltre ad avere intrapreso l’iter formativo, potranno intervenire anche a supporto di altri territori in difficoltà, auspicando sempre nell’assenza di eventi calamitosi. Il gruppo si cimenterà, inoltre, in progetti di informazione nelle scuole e per la popolazione e, non a caso, il 13 ottobre, in Piazza Giovanni Paolo II, si svolgerà la giornata Io non rischio, per incrementare la cultura della Protezione Civile, ancora misconosciuta nonostante gli eventi che si sono succeduti negli anni in tutta Italia.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Il calvario di Gianluca Trimarchi sta per finire, tra due mesi previsto il ritorno a Roccalumera

  • Cede un tombino in via Dei Mille, 57enne sprofonda per cinque metri

  • "Abusi sessuali su paziente dopo averla drogata", infermiere del Policlinico in ferie forzate

  • Sorpresi a fare sesso in piazza Repubblica: multa e daspo per una coppia focosa

Torna su
MessinaToday è in caricamento