Venerdì, 22 Ottobre 2021

La Settimana liturgica si sposta a Tindari, il vescovo Giombanco: “Maria modello sublime di santità”

Il messaggio della suora teologa Elena Massimi su “giovani e liturgia” per la terza giornata di lavori che si concluderà con il concerto di Liberto in Cattedrale

“La Vergine Maria come modello sublime di vita vissuta nell'attenzione alla santità, come presenza di Dio nella vita e di dono. Ecco perchè la settimana liturgica prevede un momento mariano”. E' questo l'esempio proposto da monsignor Guglielmo Giombanco, vescovo di Patti e delegato della Conferenza Episcopale Siciliana per i seminari e le vocazioni, nell'intervista realizzata questa mattina a Tindari in occasione della visita al Santuario e della Celebrazione Eucaristica con i partecipanti all’evento.

Nel video in basso anche il messaggio di suor Elena Massimi, docente aggiunto di Teologia Sacramentaria presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium” in Roma, che riassume sinteticamente il contenuto della sua riflessione “Il desiderio di una liturgia viva: giovani e liturgia”, tenuta questo pomeriggio al Palacultura.

Questa mattina i partecipanti alla 70esima settimana liturgica si sono trasferiti a Tindari per la visita guidata alla basilica santuario mariano. A seguire la Santa Messa presieduta da mons. Guglielmo Giombanco, vescovo di Patti e delegato Cesi per i seminari e le vocazioni. Il pastore della chiesa pattese, durante l’omelia, ha richiamato come la liturgia sia sorgente di grazia e santificazione per tutta la chiesa e, pertanto, come debba essere vissuta nella sua verità, bellezza e stupore. In questo percorso, tutto il popolo di Dio contempla in Maria la bellezza della santità generata dalla fede, alimentata dall’ascolto orante della Parola e vissuta nella verità dell’amore. 

In serata è previsto in cattedrale il concerto di Giuseppe Liberto, “Fate questo in memoria di me” (elaborazione e testi a cura di Domenico Messina), ensemble Corale Polifonica San Nicolò - Cappella Musicale del Duomo di Messina - Coro Note Colorate, Orchestra d’archi del Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina, sotto la direzione del M° Berrini.

Video popolari

La Settimana liturgica si sposta a Tindari, il vescovo Giombanco: “Maria modello sublime di santità”

MessinaToday è in caricamento