Parte da Ficarra il juke box letterario per le scuole italiane

L'idea dell'artista-assessore Mauro Cappotto che ha sostituito le canzone con i versi di scrittori e poeti

Non si possono gettonare più le canzoni di Mina o Ornella Vanoni, ma i versi di Gesualdo Bufalino e Bartolo Cattafi. E’ il juke-box letterario, ideato dall’artista-insegnante Mauro Cappotto, docente di storia dell’arte presso il liceo di Capo d’Orlando e assessore alla cultura del Comune di Ficarra, del quale è originario.

L’eclettico insegnante ha allestito all’interno di Palazzo Milio, nella Sala della Seta, un vecchio juke box degli anni Ottanta che funziona ancora con una monetina di 500 lire del vecchio conio che bisogna chiedere ai gestori.

Gli studenti dopo avere infilato la moneta possono scegliere la loro compilation letteraria che va dalle calde e bollenti note di Vitaliano Brancati, per arrivare all’esoterico Lucio Piccolo. L’unico poeta che viene letto dall’attore Vittorio Gasmann, in versione in audilibro, è Leopardi: gli altri testi e le poesie sono invece lette da persone comuni che partecipano al progetto, con l’obiettivo di allargare l’esperienza a tutte le altre scuole siciliane e nazionali.

Mauro Cappotto non è nuovo a queste iniziative. Artista poliedrico, che lavora il legno e altri materiali, ha esposto le sue opere in vari centri nazionali e da sempre mantiene vivo il suo rapporto con gli studenti, dei quali studia anche le nuove forme di linguaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’idea del juke box ha ricevuto positive note di accoglimento anche dalle riviste che seguono il mondo scolastico, un segnale da parte degli insegnanti che davanti al Juke Box, sulle ali della nostalgia, hanno cominciato ad ascoltare i primi cantautori della contestazione italiana degli anni Settanta, come Edoardo Bennato e Francesco Guccini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Milazzo, secondo giorno di ricerche di Aurelio Visalli: città sotto choc

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Disperso della Guardia Costiera, il testimone che ha allertato i soccorsi: "L'ho visto galleggiare e trascinato a largo"

  • Milazzo, il mare restituisce il corpo di Aurelio Visalli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento