rotate-mobile
Attualità

Messina Film Festival scalda i motori: tutte le novità per l'edizione 2024

Ecco cosa cambia rispetto all'anno precedente nella kermesse dedicata al Cinema

Si è concluso da appena qualche mese con grande successo di pubblico e di critica il Messina Film Festival-Cinema&Opera e la macchina organizzativa con la direzione Artistica di Ninni Panzera, si è già rimessa in moto.

Sono state annunciate le date di svolgimento dell’edizione 2024 che si terrà dal 30 novembre al 7 dicembre, sempre alla Sala Laudamo. Ed è stato già divulgato il regolamento del concorso cortometraggi, la sezione del Festival che ospita la creatività contemporanea che si misura con l’opera lirica.

La scorsa edizione sono stati cinque i finalisti ed  la Giuria ha prescelto quale migliore cortometraggio Con-divise, l’opera di Maria Francesca Monsù Scolaro, mentre il Premio Speciale è andato a Othello 3.0 di Walter Corda. 

Sono ammessi al concorso opere italiane e internazionali, della durata massima di 15 minuti (titoli inclusi) in cui siano presenti storie ispirate ad opere liriche, ai suoi personaggi o ai compositori o che utilizzino musica, cori o arie tratte da opere liriche oppure un’ambientazione in teatro lirico. Vista la estrema particolarità del tema del concorso sono ammesse anche opere non inedite e quindi presentate in altre manifestazioni.

Rispetto alla passata edizione il concorso è stato esteso anche ai cortometraggi internazionali, considerato che il Festival è sbarcato anche sulla piattaforma FilmFreway che assicura al concorso un’importante visibilità anche all’estero. Infatti, dal giorno in cui si è aperta la piattaforma ad oggi sono già oltre trecento i corti sottoposti alla visione e già alcuni, nazionali e internazionali, sono stati selezionati.

 E’ possibile iscrivere le proprie opere inviando un link all’indirizzo mail info@messinafilmfest.it oppure attraverso la piattaforma FilmFreway.Una crescita della visibilità della manifestazione anche oltre i confini a riprova del fatto che la scelta di coniugare il cinema e l’opera lirica, risulta particolarmente apprezzata oltre che essere l’unica manifestazione a mettere insieme le due forme d’arte patrimonio della cultura italiana.

I riconoscimenti sono stati aumentati a tre. Oltre il miglior cortometraggio e il Premio Speciale della Giuria è stata istituito anche il Premio alla migliore interpretazione. 
Con l’occasione della divulgazione del regolamento cortometraggi è stato anche diffuso il nuovo artwork della manifestazione che ripresenta l’immagine dell’attrice Viviane Romance in una celebre foto tratta dal film Carmen di Christian-Jaque del 1942, con una elaborazione grafica e cromatica di Francesca Fulci. 
Il Messina Film Festival - Cinema&Opera è prodotto dall’Associazione La Zattera dell’Arte, dall’E.A.R. Teatro di Messina, dalla Regione Siciliana Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo e dal Comune di Messina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Film Festival scalda i motori: tutte le novità per l'edizione 2024

MessinaToday è in caricamento